Il futuro della contraccezione maschile? Ecco Bimek SLV l’interruttore di spermatozoi (video)

Bimek SLV, un interruttore di spermatozoi potrebbe essere il futuro della contraccezione maschile! L’incredibile invenzione del tedesco Clemens Bimek attraverso un semplice interruttore posto sui dotti eiaculatori rende possibile per gli uomini controllare l’arrivo di sperma durante l’eiaculazione.
L’interruttore Bimek SLV è impiantato sotto la pelle con un anestetico locale, può essere facilmente attivabile per aprire o chiudere il passaggio di spermatozoi. Il Bimek SLV naturalmente deve confermare la sua efficacia in una procedura di approvazione medica, per fare questo dovrà compiere test tecnici con soggetti volontari.

La storia di Clemens Bimek e la sua rivoluzionaria idea per la contraccezione
Lo sviluppo dell’interruttore spermatico è stato l’unico obiettivo di Clemens Bimek. Ora il Bimek SLV è finalmente pronto. L’inventore ha dimostrato la sua fiducia in questo nuovo dispositivo contraccettivo che ha autosperimentato un paio di volte, dopo aver fatto impiantare con successo le valvole nel suo condotto spermatico.
Ora è il momento di fare il passo successivo, il Bimek SLV sarà testato su volontari in una serie di studi clinici.

1967
Clemens Bimek è nato a Rüdersdorf vicino a Berlino e cresciuto con i suoi tre fratelli in un ambiente amorevole.
1973-1998
Ha frequentato la scuola, dopo un corso di apprendista artigiano, ha trovato lavoro, in seguito è diventato un inventore autodidatta.
1998
L’invenzione dell’interruttore spermatico è nata mentre Clemens Bimek stava guardando un programma medico in TV sulla vasectomia, un’operazione a lui sconosciuta. Si chiese: “Perché non inserire una valvola?”.
Dopo aver superato l’esame per il brevetto all’ufficio di Berlino-Kreuzberg, un giorno decise di fare qualche ricerca sul tema, scoprì che alcuni sviluppi erano già stati tentati in questa direzione con metodi che sembravano troppo complicati, quindi impraticabili. A quel punto decise di iniziare a sviluppare le sue idee e lavorare su un primo prototipo.
1999
Il Bimek SLV è stato registrato per l’approvazione dei brevetti in Germania (DE 199 09 427 C1). Il brevetto è stato rilasciato nel 2000 è ancora valido oggi.
2001-2004
Clemens Bimek nel corso di sei mesi sabbatici ha studiato autonomamente i soggetti di andrologia e urologia, acquisendo una vasta conoscenza sui complessi processi di genitali maschili e la contraccezione. Ha condotto interviste con esperti e scienziati, ha incontrato molti esperti e, il più delle volte, ha trovato scetticismo e indifferenza. Un ostacolo altrettanto difficile è stato trovare un produttore per la valvola micro-meccanica. Per esempio, ha trovato solo particolari componenti del produttore in Florida / Stati Uniti e ha ordinato i materiali dell’impianto in Gran Bretagna e Svizzera.
2002-2005
Clemens Bimek in aggiunta al suo lavoro autonomo si dedicò alla produzione effettiva della sua invenzione. I materiali utilizzati sono stati provati e testati in applicazioni mediche per decenni, attualmente ogni giorno sono utilizzati come materiali da impianto. La valvola come un impianto passivo e puramente micromeccanica, si pone senza alcuni pericolo nel corpo umano.
Ha poi ottenuto il sostegno di un membro di spicco della Società Tedesca di Andrologia per il suo progetto. L’andrologo ha accettato di testare 10 valvole nel condotto spermatico su ratti, considerava questa sperimentazione animale assolutamente necessaria. Clemens Bimek che è completamente contro la sperimentazione animale, si sentì in dovere di accettarla. Alla fine, però, tirò un sospiro di sollievo, la commissione etica approvò la sperimentazione animale per motivi clinici sufficienti per lo sviluppo di un interruttore di spermatozoi.
2006
Clemens Bimek ha ottenuto il sostegno per le sue idee, così come gli sviluppatori competenti e un produttore d’impianti di micro-meccanica, quando ha incontrato il dottor Kiessling (CEO), il sig Fechter e il resto della squadra a Beutter. E’ stato in grado di avere nuove valvole che sono state assemblate in camere bianche, imballate professionalmente e sterilizzate per irraggiamento (gamma).
Nell’aprile del 2006 Clemens Bimek aveva 10 prototipi completi dell’interruttore spermatico, pronti per essere impiantati. La valvola del condotto spermatico, che ha sviluppato con l’aiuto di una serie di aziende del settore della tecnologia medica, ha un codice di sicurezza tecnica secondo EWG / 93/42 Allegato X Par. 1.1 con riferimento all’allegato I Par. 1 e Par. 3 e la MPG § 20 par. 1 n. 6 rilasciata da un Organismo Notificato a Berlino. Per questo ha creato un dossier di gestione del rischio secondo le norme DIN EN ISO 14971:2001, nonché una SOP (Standard Operation Procedure) per l’assemblaggio e l’impianto della valvola del condotto spermatico sulla base di un sistema di gestione per la qualità secondo la norma EN ISO 9001 : 2000 e EN ISO 13485 : 2003.
Ciò significa che i materiali utilizzati sono di qualità garantiti dalla legge. I rischi sono minimi. La chirurgia implantare è completata con un’operazione microchirurgica; la procedura di processo e chirurgica è definita in modo molto dettagliato.
2008
Clemens Bimek cercò di convincere diversi urologi di eseguire l’impianto della valvola su di lui, alcuni erano disposti a fare l’intervento, ma furono fermati dal comitato etico di ogni clinica. Finalmente trovò un specialista microchirurgico e osservare tre interventi di vasectomia. Lo specialista dopo aver ottenuto l’approvazione da parte del comitato etico competente, dichiarò di essere pronto a impiantare la valvola per farla sperimentare da Clemens Bimek.
2009
Il 17 giugno per la prima volta Clemens Bimek è stato in grado di condurre il suo auto-esperimento con due valvole impiantate. L’intervento è stato filmato e documentato in dettaglio. Clemens Bimek si rese conto che il chirurgo non aveva installato le valvole al 100 per cento come previsto, erano nel loro stato aperto, quindi non soddisfacevano pienamente le aspettative previste. Ciò ha portato a un ulteriore sviluppo costruttivo.
2010
Le valvole di Clemens Bimek sono chiuse dopo un intervento chirurgico ambulatoriale. I risultati questa volta sono stati promettenti, un successivo spermiogramma professionale ha indicato che altri spermatozoi erano presenti nei fluidi eiaculatori.
Clemens Bimek ha ridisegnato completamente il Bimek SLV e prodotto nuovi modelli.
2011
L’impianto delle nuove valvole doveva essere interrotto, perché le loro estremità erano troppo grandi e non potevano essere montate sui condotti spermatici.
2012
La chirurgia implantare finale, dopo la riduzione delle dimensioni della valvola, ha avuto luogo nel mese di aprile. La prima eiaculazione di Clemens Bimek con le nuove valvole ha mostrato un quasi normale numero di spermatozoi, anche dopo un periodo di sterilità di due anni. Con il nuovo meccanismo dell’interruttore è stato possibile controllare la valvola dall’esterno della pelle.
2013
Tutta l’esperienza acquisita è stata incorporata in un nuovo sviluppo. La versione corrente dell’interruttore di spermatozoi è stata resa disponibile in diverse dimensioni e la tecnica chirurgica semplificata, in modo che qualsiasi urologo potrebbe eseguire l’impianto Bimek SLV durante un semplice intervento chirurgico ambulatoriale (simile a quello di una vasectomia).
2014  
Clemens Bimek ha iniziato la ricerca d’investitori, infine ha trovato l’appoggio del dott. Peter Schnückel, un uomo d’affari che facilita gli innovatori e gli inventori. Attraverso la sua azienda, PES Innovation AG (Svizzera), è diventato partner per il successivo sviluppo dell’interruttore di spermatozoi. Una domanda di brevetto internazionale (PCT) per l’interruttore di spermatozoi Bimek SLV è stata presentata in Svizzera, dove i rapporti scientifici hanno verificato che la valvola era unica al mondo.
2015
Il famoso urologo Prof. HW Bauer, di Monaco, è diventato un sostenitore importante per questo progetto. Inoltre, si sono svolti incontri con le cliniche interessate in Germania. Il Bimek SLV fa appello soprattutto agli uomini, che hanno già figli e stanno prendendo in considerazione le alternative alla vasectomia.
La campagna ufficiale per il Bimek SLV è iniziata nel mese di ottobre, con 3 obiettivi principali:
– rendere il Bimek SLV ben noto al grande pubblico;
– trovare i volontari disposti ad avere le valvole impiantate nel corso dei prossimi studi clinici;
– il finanziamento dello studio clinico e l’ulteriore sviluppo del prodotto sarà raggiunto con una campagna crowdfunding per trovare sostenitori e investitori.

Il mondo della scienza è interessato
L’innovativo concetto di contraccezione Bimek SLV ha suscitato interesse nella comunità scientifica, specialisti di urologia hanno aderito come partner scientifici per la procedura di approvazione.
L’urologo esperto e andrologo Prof. HW Bauer e il suo team nei prossimi mesi garantiranno l’assistenza medica ottimale durante gli studi clinici.

Domande e risposte
Che cosa è esattamente il Bimek SLV?
Il Bimek SLV è una valvola montata sul condotto spermatico, regola il flusso di spermatozoi. Il supporto può aprire e chiudere la valvola, quando è chiusa, previene la gravidanza. Non ha altri effetti sul corpo grazie al suo materiale, non è necessaria l’assunzione di ormoni o farmaci.

Quanto tempo vivono gli spermatozoi?
Non si sa abbastanza circa la durata della vita delle cellule di sperma all’interno degli organi sessuali maschili per rispondere a questa domanda. Anche se possono sopravvivere per alcuni giorni in utero.

Dopo l’intervento quando sarò in grado di tornare al lavoro?
Il Bimek SLV è impiantato durante un intervento chirurgico ambulatoriale. Il giorno successivo si dovrebbe essere in grado di tornare al lavoro.

E’ sicuro sottoporsi a una radiografia, Tac o risonanza magnetica con un impianto Bimek SLV?
Bimek SLV è realizzato con un collaudato materiale impianto medico chiamato Peek Optima, tale da non causare interferenze durante le scansioni.

Bimek SLV quando sarà disponibile sul mercato?
Bimek SLV come per tutti i dispositivi medici deve prima sottoporsi ad ampi studi clinici, solo allora potrà essere messo a disposizione del pubblico.

La mia assicurazione può accettare i costi per il Bimek SLV o l’intervento chirurgico?
Tutti i costi sono a carico dell’utente. L’assicurazione medica non copre i costi del Bimek SLV o l’intervento chirurgico.

, ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento