Devolution – Prodi: “Solo il popolo italiano potra’ correggerla”

Devolution 
Clicca per ingrandire

ROMA – 20.10.2005
“E’ veramente un grande passo indietro per il Paese”. Lo ha detto Romano Prodi parlando ai parlamentari del centrosinistra riuniti in assemblea nella sala della Regina di Montecitorio prima del voto sulla devolution alla Camera. “Solo il popolo italiano con il suo referendum potra’ rimediare alla tragedia che viene consumata oggi” ha sottolineato il leader dell’Unione.

 

, , ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

35 thoughts on “Devolution – Prodi: “Solo il popolo italiano potra’ correggerla”

  1. Bisogna leggerlo tutto il post di damina..ne vale la pena..ciao Patt..buon we^^

    ps..ho sempre quel problema con le gif

  2. la devolution= il ritorno indietro dei leghisti, dall’uomo alla scimmia(ciau patti, buon fine settimana)

  3. sgrunt… io ci vivo in padania e ti posso asicurare che quei cartelli lì, manca poco e ce li metto io! Ma tu lo sai che i paesi qui hanno il doppio nome sui cartelli? Varese diventa Vares, Cassano Magnago diventa Cassan Magnag (che è pure orrendo come suono) e per un po’ di tempo il nostro nonpiuamato sindaco (visto che l’hanno scaricato proprio tutti, ma tutti tutti) aveva messo in giro per la città delle insegne luminose su cui passavano frasi in dialetto… una traggedia con due gi… tu ridi della situazione, ma ragazzi sopravvivere qui mica è facile! Un bacio caro Patti

  4. (sai che è successo al nostro sindaco, vero? Gli è arrivato un avviso di garanzia per la violazione della legge bossi fini… a lui che è leghista… e se ti spiego i particolari, c’è materiale per un bel post, stile Patti)

  5. we we patti cm ti butta????a me tutto bene anke cn la scuola anke se è un pò pesantuccia.

    vieni a trovarmi presto ciaooooooooooooooo

  6. ho letto il commento di Flor… quelle tristesse!

    Mi sento così fortunata a vivere in Toscana!

  7. – Signor parroco, mi vorrei confessare

    – Certo figliolo, qual è il tuo nome?

    -“Romano Prodi, padre”

    – “Ah! Ex Presidente del Consiglio. Ascolta figliolo, mi pare proprio che il tuo caso richieda una competenza superiore, credo sia meglio che tu ti rechi dal Vescovo

    Così Prodi si presenta dal Vescovo chiedendogli se lo poteva confessare.

    – “Certo figliolo, come ti chiami?” “Romano Prodi” “EX Presidente del Consiglio? No caro mio, non ti posso confessare perché il tuo è un caso difficile, è meglio che tu vada in Vaticano”.

    Prodi va dal Papa

    – “Sua Santità, voglio confessarmi”

    – “Caro figlio mio, come ti chiami?” “Romano Prodi”. ahi, ahi, ahi, figliolo, il tuo caso è molto difficile anche per me. Guarda, qui, sul lato del Vaticano, c’è una piccola cappella. Al suo interno troverai una croce, il Signore ti potrà ascoltare”.

    Prodi, giunto nella cappella, si rivolge alla croce:

    – “Signore, voglio confessarmi”

    – “Certo figlio mio, come ti chiami?” “Romano Prodi”

    “Ma chi? Ex Presidente del Consiglio? Ex Presidente del IRI? Ex Presidente della Comunità Europea? l’amico dei comunisti ? Quello che ha creato la tassa

    Una Tantum sui conti correnti di tutti ricchi e poveri (8×1000), quello che ha creato la tassa di lusso una tantum sulle moto dei poveri e dei ricchi(700.000

    lire), quello che ci ha spremuti per entrare nell’EURuro (da 60.000 lire a testa), quello che ha fatto una voragine nei conti dell’IRI e che ovviamente ha insabbiato, quello che ha permesso alla Cina di invadere i mercati europei di

    materie prime a basso costo senza controllo…

    -“Ehm… sono sempre io, Signore”

    – “Figlio mio, non hai bisogno di confessare, tu devi solamente ringraziare!”

    -Ringraziare? E chi?”

    -I Romani, per avermi inchiodato qui, altrimenti scendevo e ti facevo un culo così”

  8. c’è da sperare in un esilio anche per lui, per loro? Sant’Elena? Falkland?

    baci Patt, m.

  9. Ripasso… e non cambia niente…Tutto ok?

    Per stasera, semmai festeggerai, FELICE HALLOWEEN.

Lascia un commento