Buccia di mela e pomodori verdi riducono la perdita di massa muscolare degli anziani

Il primo studio che ha scoperto una proteina ATF4 che causa debolezza e perdita muscolare durante l’invecchiamento è stato condotto da ricercatori dell’Università di Iowa. La proteina, ATF4, è un fattore di trascrizione che altera l’espressione genica nel muscolo scheletrico, causando riduzione della sintesi proteica muscolare, la forza e la massa.
Lo studio ha trovato due composti naturali, uno presente nella buccia delle mele (acido ursolico) e uno nei pomodori verdi (tomatidina), in grado di ridurre l’attività dell’ATF4, nel muscolo scheletrico invecchiato.
Christopher Adams, professore di medicina interna di University of Iowa Carver College of Medicine ha detto:
«Molti di noi conoscono dalle proprie esperienze che quando si diventa vecchi la debolezza e l’atrofia muscolare sono grandi problemi, hanno un impatto importante sulla qualità della nostra vita e la salute».
Il team di Christopher Adams nel loro ultimo studio, ha scoperto che nei topi anziani l’acido ursolico e la tomatidine riducono drasticamente la debolezza muscolare e l’atrofia. I topi anziani per due mesi sono stati alimentati con dieta integrata con 0,27 per cento di acido ursolico, o 0,05 per cento di tomatidine.
Gli scienziati hanno scoperto che entrambi i composti hanno aumentato la massa muscolare del 10 per cento, e ancora più importante, l’aumento di qualità muscolare, o la forza, del 30 per cento. Le dimensioni di questi effetti suggeriscono che i composti in gran parte ripristinano a livello di giovani adulti la massa muscolare e la forza.
Il team di Christopher Adams ha studiato gli effetti molecolari di acido ursolico e tomatidine nel muscolo scheletrico invecchiato, hanno scoperto che entrambi i composti “spengono” un gruppo di geni che sono attivati per il fattore di trascrizione ATF4, per questo hanno progettato e studiato un nuovo gruppo di topi OGM privi di ATF4 nel muscolo scheletrico. Christopher Adams ha detto:
«Riducendo l’attività ATF4, l’acido ursolico e la tomatidine consentono al muscolo scheletrico di riprendersi dagli effetti dell’invecchiamento».
Lo studio è stato condotto in collaborazione con Emmyon, Inc., una società di biotecnologie fondata da Adams, ora sta lavorando per tradurre l’acido ursolico e la tomatidine in alimenti, integratori e farmaci che possono contribuire a preservare o recuperare forza e massa muscolare quando le persone invecchiano.
I risultati il 3 settembre 2015 sono stati pubblicati online nel Journal of Biological Chemistry.

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento