Arrestato un uomo in Thailandia per traffico di spermatozoi congelati

Avete sentito parlare di contrabbandieri di droga, cannabis, preziosi, sigarette ecc. Avete mai sentito parlare di contrabbando di spermatozoi? Beh, la polizia di frontiera in Thailandia presso il controllo doganale di Nong Khai, ha arrestato un venticinquenne identificato come Nithinon Srithaniyanan, aveva sei provette contenenti sperma umano, conservate in un contenitore con azoto liquido.
La polizia ha detto che l’uomo ha confessato che lo sperma era destinato a una clinica della fertilità nella città di Vientiane, capitale del Laos. Tuttavia, questa non era certo la prima volta che contrabbandava spermatozoi congelati, ha ammesso di aver già fatto 12 consegne di provette con il seme congelato a una clinica del Laos, e 13 consegne in Cambogia, guadagnando per ogni viaggio circa 143 euro.
Asianage ha scritto che l’uomo ha prodotto certificati medici dicendo che lo sperma apparteneva a uomini cinesi e vietnamiti. Le autorità l’hanno arrestato per aver violato le leggi maternità surrogata nel paese.
La Thailandia dal 2015, ha vietato la maternità surrogata per gli stranieri a seguito di una serie di scandali nel fiorente settore; ha inoltre vietato la tecnologia della fecondazione assistita, l’esportazione di sperma umano, ovuli e feti.
La Cambogia ha imposto un divieto totale nel 2016.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...