YouTube ha un nuovo capo si chiama Susan Wojcicki

Larry Page CEO di Google ha detto che Susan Wojcicki il nuovo capo di YouTube ha un “disprezzo salutare per l’impossibile”.
Susan Wojcicki quarantacinque anni ha abbastanza lavoro davanti a lei non ultimo quello di cercare di capire come YouTube, il gigante di video-sharing dovrebbe visualizzare la pubblicità per farla vedere allo spettatore online.
Susan Wojcicki prima di diventare capo di YouTube, è stata vice presidente senior della pubblicità e del commercio di Google (Google invece di cercare di competere con YouTube, nel 2006 ha deciso di acquistarlo per 1,65 miliardi di dollari). E’ stata il primo direttore marketing della società, ha svolto un ruolo chiave nello sviluppo di AdSense, e nelle acquisizioni di YouTube e DoubleClick. Bene, trascurando il suo “disprezzo salutare per l’impossibile”, cosa sappiamo su questa donna ai vertici di Google? Ecco alcune note.

Google ha iniziato nel suo garage – Torniamo indietro con la mente al 1998, mentre Steve Jobs aveva appena introdotto il primo iMac al mondo e Internet aveva ancora un tono di dial-up, un paio di studenti della Stanford University esperti di computer aveva appena creato un motore di ricerca nel garage di Susan Wojcicki. Gli studenti erano Sergey Brin e Larry Page, il loro motore di ricerca sarebbe poi diventata la multimiliardaria società globale che oggi conosciamo come Google.

Fa parte della dinastia di Google – Susan Wojcicki da quando sedici anni fa ha affittato il suo garage a Brin e Page per contribuire a pagare il mutuo della sua nuova casa, è stata profondamente radicata nella dinastia di Google: è stata la sedicesima persona a essere assunta, ha sposato Dennis Troper, oggi manager del social network Google+. Sua sorella minore Anne ha sposato Sergey Brin, co-fondatore di Google. La sua mamma Esther Wojcicki insegnante e giornalista è consulente dell’azienda sulle questioni legate all’istruzione.

Susan Wojcicki era incinta di quattro mesi, quando ha scelto Google – I suoi amici le dicevano che mentre era incinta del suo primo figlio è stata una pazza a lasciare il suo lavoro presso Intel. Oggi, Wojcicki dice che è stata una delle migliori decisioni della sua vita. La famiglia resta incredibilmente importante per lei che è madre di quattro figli, cerca sempre di essere a casa in tempo per la cena, ai suoi colleghi ha chiesto di non chiamarla dalle 18:00 alle 21:00 quando è con i suoi figli.

Da bambina voleva essere un artista – In un’intervista a Makers, ha detto: «In qualche modo penso che questo sia ciò che in realtà mi ha portato a interessarmi alla tecnologia. Ho pensato che era come un nuovo modo di sviluppare le cose».
Ha tre sorelle. Il padre Stanley Wojcicki è docente di fisica all’Università di Stanford, la madre Esther Wojcicki è giornalista e educatore.
Susan Wojcicki è anche una grande sostenitrice delle donne nella tecnologia, in una lettera aperta ha scritto:
«Care ragazze del mondo, l’industria della tecnologia ha bisogno di voi. Importante è ricordare che non è mai troppo tardi per iniziare. Io stavo finendo il mio ultimo anno di college, studiavo storia e letteratura, quando decisi di entrare in tecnologia. Mi chiedevo se era troppo tardi per cambiare il percorso, l’ho fatto comunque. Anni dopo, sono entrata in una nuova startup – Google – e non ho mai guardato indietro.
A tutte le ragazze che pensano che sia troppo tardi per entrare nel campo della tecnologia, sappiano che non è mai troppo tardi per perseguire una buona occasione, anche se ciò significa prendere una strada diversa».

Susan Wojcicki è dietro Google Images e Google Books – Susan Wojcicki è vice presidente senior della pubblicità di Google. Si è unita a Google nel 1999 come primo responsabile marketing della società. Ha anche guidato lo sviluppo iniziale dei vari prodotti di consumo di alto profilo come Google Images, Google Books e Google Video. Laureata con lode presso l’Università di Harvard, in possesso di un master in economia è stata responsabile per i prodotti pubblicitari della società – pari all’87% dei ricavi nel 2012. Otto anni fa quando Google ha acquistato YouTube, lei era la mente di quella trattativa. La sua nomina a capo di YouTube, appare la più idonea.

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento