Sedicenne inventa radio per trasmettere da grotte situate a quasi 1000 metri di profondità

Sixteen-year-old Alexander Kendrick has put together a low-frequency radio which allows for the transmission of text messages from caves nearly 1000 feet underground

Grotte, radioThe device is something like a computer attached to a ham radio.
It transmits data using low-frequency radio waves that can penetrate
rock more easily than high-frequency transmissions, like those in FM broadcasts.
If this test succeeded, it would be the deepest known underground
digital communication ever to take place in the United States.
Why would anyone want to text from nearly 1,000 feet underground?
Here’s why: In a 1991 New Mexico cave rescue, it took 170 people
four days to save a woman with a broken leg.
The rescue team had to lay miles of telephone line in order to stay
in touch with the surface.
If they’d had Kendrick’s radio, the rescue time may have been cut in
half.
_______________
Italian version
Alexander Kendrick, sedici anni, ha inventato una radio a bassa
frequenza che consente la trasmissione di messaggi di testo da grotte situate a quasi 1000 metri di profondità

Il dispositivo è qualcosa di simile ad un computer collegato ad una radio cb amatoriale.
Trasmette i dati tramite onde radio a bassa frequenza che penetra più facilmente la roccia, a differenza delle trasmissioni ad alta frequenza come quelle FM.
Perché qualcuno dovrebbe digitare testi da quasi 1.000 metri di profondità?
Ecco perché, nel 1991 in una caverna messicana, sono stati necessari quattro giorni e il lavoro di 170 persone per salvare una donna con una gamba rotta.
La squadra di soccorso al fine di rimanere in contatto con la superficie, ha dovuto far scendere chilometri di linea telefonica, se avessero avuto la radio di Kendrick, i tempi di soccorso si sarebbero dimezzati.
, ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento