Ossa artificiali create con una versione modificata di una stampante a getto d'inchiostro

La tecnologia ha creato copie perfette delle ossa danneggiate, per inserirle successivamente nel corpo umano per guarirlo. Il processo, rinnoverà radicalmente la chirurgia ortopedica per l’innesto delle ossa, attualmente basata su elementi costruiti in ceramica o prelievi ossei da altre parti del corpo.
Il professor Jake Barralet dell’università canadese di McGill (Montreal), spiega, in parole semplici, il funzionamento dell’invenzione:
«La carta della nostra stampante è formata da uno strato sottile di cemento chimico in polvere. I getti d’inchiostro spruzzano il cemento insieme a un acido che reagisce solidificando la polvere di cemento; sono spruzzati vari strati di polvere fresca per formare, in dieci minuti, la figura dell’osso di cui si ha bisogno.
L’innesto realizzato con la stampante, funge da ponticello per permettere che il corpo sostituisca la sezione danneggiata/fratturata con il nuovo osso. Fondamentalmente, la sostanza chimica generata tramite il processo di stampa contiene gli stessi modelli reali di costruzione dell’osso (porosità, tessuto osseo), permettendo all’innesto di fondersi nel corpo umano senza problemi.
Le sezioni di osso artificiale create dalla stampante sono dettagliate, rispecchiano fedelmente gli originali con spazi che saranno occupati dai vasi sanguigni e dalla ricrescita del tessuto quando si effettuerà l’innesto.
In futuro – conclude il professor Jake Barralet -, anche se la strada è ancora lontana per arrivare a operare al di fuori degli ospedali, le ossa artificiali create con la stampante, potranno essere modellate per fare operazionii ambulatoriali di chirurgia plastica e chirurgia ricostruttiva, senza escludere interventi alla spina dorsale, per risolvere problemi di mal di schiena».
Di pari passo, un team scientifico dell’Università di Manchester, condotta dal professor Brian Derby, sta lavorando ad un metodo di stampa simile a quello delle ossa, per creare "fogli" di pelle artificiale.
In questo disegno, lo schema delle fasi di creazione delle ossa artificiali, con il supporto del modello tipo stampante.
Liberamente tradotto da Dailymail

, , ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →