Nicaragua: strade soffocate da una nebbia di pesticida per combattere le zanzare che diffondono la dengue (foto)

In una città come Managua in Nicaragua, non è raro uscire da casa con il cane per prendere una boccata d’aria fresca ed essere irrorati da una nebbia di pesticida fumigante (vedi foto, clicca per ingrandire).

Nicaragua pesticida fumigante clicca per ingrandire
Le autorità del paese hanno avviato la fumigazione delle case e le zone di acqua stagnante lungo le strade, dove possono riprodursi le zanzare. L’obiettivo è di fermare l’annuale epidemia di dengue (una malattia infettiva tropicale causata dal virus Dengue. La malattia è trasmessa da zanzare del genere Aedes, in particolar modo la specie aegypti. Si presenta con febbre, mal di testa, dolore muscolare e articolare, oltre al caratteristico rash simile a quello del morbillo. In una piccola percentuale dei casi si sviluppa una febbre emorragica pericolosa per la vita, con trombocitopenia, emorragie e perdita di liquidi, che può evolvere in shock circolatorio e morte. Non esistendo una vaccinazione efficace, la prevenzione si ottiene mediante l’eliminazione delle zanzare e del loro habitat, per limitare l’esposizione al rischio di trasmissione).
La dengue quest’anno promette di essere particolarmente contagiosa in America centrale, dove è una delle principali cause di malattia e di morte. Colpire le zanzare con pesticidi è solo parzialmente efficace, per questo i ricercatori in tutto il mondo stanno testando anche altre armi: vaccini e zanzare geneticamente modificate che si accoppiano con zanzare locali e producono una prole indebolita che muore prima di potersi riprodurre.
Twitter in questa battaglia è sfruttato per tenere traccia di focolai di dengue in modo che le autorità sanitarie sanno dove concentrare le risorse.

, , ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento