L’intelligenza artificiale di Google si diletta a scrivere articoli in stile Wikipedia

I ricercatori di Google Brain, l’inventivo laboratorio di apprendimento automatico della società, con l’Intelligenza Artificiale (IA) hanno sviluppato un nuovo software: riassumendo informazioni dal web è in grado di generare articoli in stile Wikipedia.
Il software scritto dagli ingegneri di Google esclusa la voce di Wikipedia, per un determinato argomento scarica le prime dieci pagine Web: pensate a questo come al riepilogo delle informazioni trovate nei primi 10 risultati di una ricerca su Google. La maggior parte di queste pagine è utilizzata per addestrare l’algoritmo di apprendimento automatico, mentre altre pagine sono impiegate a testare e convalidare l’output del software.
I paragrafi di ogni pagina sono raccolti e classificati per creare un lungo documento, in seguito abbreviato dividendolo in 32.000 singole parole. Il grande testo è usato come input per un modello astratto, dove le frasi lunghe sono accorciate, un metodo per creare un “riassunto  estrattivo del testo.
Il risultato finale visto che le frasi anziché essere scritte da zero sono abbreviate dalla precedente fase di estrazione, può sembrare piuttosto ripetitivo e noioso: ad esempio, ecco come appare a sinistra la voce di Wikipedia automatizzata per “Wings Over Kansas History”; a destra la stessa voce su Wiki modificata dagli umani (vedi).
Mohammad Saleh e colleghi di Google Brain sperano di poter migliorare il loro bot progettando modelli e hardware in grado di supportare sequenze d’input più lunghe. Il loro studio sarà presentato alla prossima Conferenza internazionale sulle rappresentazioni dell’apprendimento (ICLR).
Ora non sarebbe saggio avere le voci Wiki scritte da questa Intelligenza Artificiale, ma i progressi sono buoni. Forse, un giorno, una soluzione ibrida tra generazione di contenuti AI e supervisione umana potrebbe riempire le pagine di Wikipedia a un ritmo senza precedenti.
La sola Wikipedia inglese attualmente ha oltre 5.573.495 articoli di qualsiasi lunghezza; le Wikipedie combinate per tutte le altre lingue superano di gran lunga le dimensioni di Wikipedia in inglese, con oltre 27 miliardi di parole in 40 milioni di articoli in 293 lingue. E’ un notevole lavoro ma con l’intelligenza artificiale si potrebbe ottenere più informazioni, in particolare per riempire milioni di pagine Wiki che sono relativamente spoglie.
E se l’intelligenza artificiale un giorno sarà abbastanza valida da riempire Wikipedia, forse sarà sufficiente per “scrivere” tutti i tipi di altri contenuti, senza la necessità di pagare qualcuno per scrivere notizie sul giornale.
Le notizie scritte dall’intelligenza artificiale in realtà sono già presenti, lo strumento di previsione algoritmica di Reuters aiuta i giornalisti a valutare l’attendibilità di un tweet; il BuzzBot raccoglie informazioni da fonti sul terreno in occasione di eventi di notizie; Washington Post utilizza il suo Heliograf, costruito in casa, è un bot che scrive brevi notizie.

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento