Leopardo coccola un cucciolo di babbuino dopo aver ucciso la madre [video]

Il video nella parte iniziale [attorno al primo minuto]contiene scene di caccia, uccisione della preda che potrebbero impressionare le persone più sensibili, pertanto la visione è consigliata a un pubblico adulto


Lakadema (questo è il nome dato da un team di documentaristi del National Geographic a un leopardo femmina di tre anni), dopo aver ucciso un babbuino femmina, trascina sul tronco dell’albero la preda e il suo piccolo, rimasto aggrappato al corpo della madre morta.
Il piccolo babbuino scivola dal tronco e finisce sull’erba ai piedi dell’albero. Lakadema lo raggiunge, si corica accanto, lo tocca con la zampa, l’annusa. Sopraggiungono alcune iene attratte dall’odore del sangue del babbuino femmina uccisa dal leopardo.
Lakadema con la bocca prende delicatamente il piccolo babbuino e lo riporta sul tronco dell’albero per proteggerlo dalle iene e da altri predatori.
E’ incredibile vedere nello stesso felino come l’istinto materno riesce a trasformare la sua ferocia in sensibilità.
La storia purtroppo non ha un lieto fine, il piccolo babbuino nato da pochi giorni, senza il latte della madre è morto per fame.
, , , ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

1 thought on “Leopardo coccola un cucciolo di babbuino dopo aver ucciso la madre [video]

  1. Cosè che differenzia l’uomo dagli ANIMALI,  da persona ignorante mi sono posto spesso questà domanda, arrivando alla triste conclusione, che è meglio, non pronununciarmi, per non offendere nessuno.                    Dopo varie riflessioni sono arrivato  a capire,  che se non cominciamo  ha disconoscere, tutto ciò  che divide, vedi i partiti, che creano spaccature col sogno di falsi  ideali, con lunico  intento, di creare confusione  per il raggiungimento dei  loro obiettivi.          Se ci guardiamo intorno, tirando le conclusioni, la verità appare nella sua concretezza.                     Il regno ANIMALE si differenzia dal nostro mondo, perché  privo  d’ipocrisia, d’egoismo, e  sete di  onnipotenza.           E la differenza, e ben visibile,  non ci sono appartenenti alla stessa razza, che primeggiano, ha danno dei suoi simili.            la differenza    che esiste  frà gli esseri umani  guidati  da l’ipocrisia  madre di tutti i mali, è esattamente     l’opposto.       Lascio il tutto al vostro  giudizio.  NESSUNO1°

Lascia un commento