L'ambasciata più grande e costosa al mondo? quella americana, costruita nel cuore di Bagdad, per umiliare gli iracheni

Clicca per ingrandire

E’ quasi ultimata, aprirà i battenti a settembre. L’ambasciata americana in Iraq, la più costosa al mondo  (592 milioni di dollari), la più grande (la grandezza dell’area equivale a 80 campi di calcio), ospiterà 1.000 addetti con costi di gestione di 1,2 miliardi di dollari l’anno.
Il senatore Patrick Leahy,  ha criticato aspramente, quello che considera uno spreco e una provocazione. Alla Segretaria di Stato  Condoleezza Rice, ha detto:
"Predichiamo bene e razzoliamo male. Dopo aver detto in giro che non desideriamo essere visti come una  forza d’occupazione in Iraq, abbiamo costruito qualche cosa di mostruoso che ha bisogno di molto personale per funzionare.  Al nostro, dobbiamo aggiungere quello locale, per arrivare ad un totale di 4.000 addetti".
L’ambasciata più grande del mondo, progettata dalla Berger Define Yaeger,  ha una piscina, campi da tennis, due edifici per ospitare gli uffici, una scuola, sei edifici per gli appartamenti, una centrale elettrica, un centro per il trattamento delle acque [vedi il progetto sul sito].
La nuova ambasciata degli Stati Uniti, probabilmente accentuerà il rancore iracheno verso l’occupazione degli americani, non è facile per loro,  costretti a sopravvivere con 5/6 ore d’elettricità il  giorno, accettare questa nuova provocante umiliazione in casa.
Liberamente tradotto da Think Progress

, ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

10 thoughts on “L'ambasciata più grande e costosa al mondo? quella americana, costruita nel cuore di Bagdad, per umiliare gli iracheni

  1. Un colpo da maestro per l’immagine degli Usa e dell’occidente tutto!

    Good work, Mr. Bush!

    Un sorriso ambasciatornonportapena

    Mister X di Comicomix

  2. Sono contento e soddisfatto che ciò si realizzi,intanto per tutto quello

    che hanno sostenuto per tentare di

    pacificare quell’area del globo e poi

    perchè stimo gli Stati Uniti d’AMerica

  3. … sebbene io aspiri a lavorare in un’ambasciata in questa amerikana mai e poi mai entrerei. che vergogna!

    …uno spreco allo stato brado!

  4. Questo è davvero un ottimo modo per mostrare agli iracheni come si “COSTRUISCE LA DEMOCRAZIA”……ovviamente,dopo averla AVIO-TRASPORTATA!!!!

    Buona serata!!!!

  5. ma no, va bene,magari mandando direttamente bush a dirigerla,per po..con l’aiuto di condiriso,gli irakeni si ricompattero subito..sena contare il senso di sollievo in patria..

    ps.sono molto addolorato che la madre che lottava per la pace,cindy sherman,abbia dovuto lasciare per disperazione

  6. con tutto il petrolio , uranio, pietre preziose, oro, diamanti, oppio, ecc. ecc.. che gli stati uniti “rastrellano” da quelle parti, potrebero costruire 100 ambasciate ancora piu grandi di quelle …..

Lascia un commento