Inventore giapponese crea macchina che converte i sacchetti di plastica in carburante (video)

I sacchetti di plastica prodotti con il petrolio non sono biodegradabili, per centinaia d’anni intasano le nostre discariche, per questo da sempre sono i nemici degli ambientalisti

Molti paesi del mondo, hanno iniziato a vietare i sacchetti di plastica. L’inventore giapponese Akinori Ito della Blest Corporation, nel tentativo di trattare lo smaltimento di milioni e milioni di sacchetti di plastica, ha costruito una macchina in grado di trasformare i sacchetti di plastica in petrolio.
La macchina riscalda la plastica, intrappola i  vapori in un sistema di tubi dove sono raffreddati e condensati in petrolio greggio. Il carburante può essere utilizzato in generatori e anche in alcune stufe. Il processo di raffinazione più avanzato, permette l’utilizzo come benzina.
La macchina è molto efficiente, con un solo kilowatt d’energia elettrica è in grado di trasformare un chilo di plastica (polietilene, polistirene e polipropilene) in un litro di petrolio.
La macchina è progettata per le famiglie, attualmente costa 10.000 dollari (più di 14.000 euro). Akinori Ito, si augura che il costo della macchina scenderà con l’aumento di produzione. 

, ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

5 thoughts on “Inventore giapponese crea macchina che converte i sacchetti di plastica in carburante (video)

  1. interessante… adesso però che hanno vietato i sacchetti di plastica anche da noi… ci servirebbe una macchina che trasformi la benzina in sacchetti di plastica!

  2. upergiovane – Le macchine che vanno a benzina con gli interni di plastica le hanno già inventate 🙂

Comments are closed.