Ecco Ooho, una bolla d’acqua per sostituire le bottiglie di plastica (video)

Skipping Rocks Lab a Londra ha sviluppato Ooho, una «bolla» fatta con una membrana trasparente commestibile che contiene l’acqua minerale. E’ fatta di cloruro di calcio, un sale naturale, e alghe marine brune. L’acqua minerale è congelata prima di essere incapsulata in questa sorta di bolla, per evitare che si mescoli con gli altri ingredienti organici che costituiscono la membrana. Una tecnica presa in prestito da quelle classiche usate nella gastronomia molecolare, chiamata sferificazione. In pratica quando il ghiaccio, avvolto nella capsula, si scioglie, l’acqua è pronta per essere bevuta: la membrana mantiene la forma sferica e può essere tenuta in mano. Succhiandola, si rompe e il contenuto liquido finisce in bocca, dopo di che può essere ingerito anche quello solido, visto che il contenitore è al 100% commestibile.

I fondatori di Skipping Rocks Lab – Rodrigo Garcia Gonzalez, Guillaume Couche, e Pierre Paslier – hanno spiegato che il contenitore facile da realizzare è economico, igienico, biodegradabile e commestibile:
«Lo scopo di Ooho è quello di fornire la convenienza delle bottiglie di plastica, limitando l’impatto ambientale, concetto fondamentale considerando che negli Stati Uniti, ogni anno vengono utilizzati 50 miliardi di bottiglie di plastica di acqua, solo 12 miliardi sono riciclati».
Skipping Rocks Lab per l’idea di Ooho nel 2014 è stato insignito con il World Technology Award. Il laboratorio si è aggiudicato una borsa di studio da parte dell’Unione europea che contribuirà alla produzione e commercializzazione del prodotto.
Notevoli sforzi sono stati fatti per ridurre l’impatto ambientale delle bottiglie di plastica. L’anno scorso, 23 parchi nazionali hanno vietato la vendita di bottiglie di plastica per contribuire a ridurre le emissioni di rifiuti e di carbonio. Aziende come Repreve ha lavorato per riciclare le bottiglie di plastica in fibra per i prodotti di consumo, e aziende come Tomra ha promosso i contenitori intelligenti per il riciclaggio per ricevere dai consumatori le bottiglie e lattine e premiarli con ricompense.
Le bottiglie di plastica nonostante tutti questi sforzi affliggono l’ambiente, soprattutto gli oceani. I fondatori di Skipping Rocks Lab, hanno aggiunto:
«Il consumo di risorse non rinnovabili per le bottiglie monouso e la quantità di rifiuti prodotti sono profondamente insostenibili. Per salvare la fauna selvatica, ridurre le emissioni di anidride carbonica, proteggere e mettere in sicurezza il nostro ambiente, le innovazioni come Ooho sono estremamente necessarie».

,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento