Intelligenza Artificiale di NVIDIA trasforma grezzi scarabocchi in fotorealistici paesaggi

Immaginate se aveste il potere di trasformare i vostri vecchi scarabocchi Microsoft Paint in arte vera e propria. Beh, l’ultimo software NVIDIA basato su Intelligenza Artificiale (IA) può fare proprio questo. Il creatore d’immagini (prende il nome dal pittore francese post-impressionista Paul Gauguin), utilizza reti generative in opposizione per trasformare anche il più grossolano degli schizzi in un paesaggio fotorealistico.
NVIDIA descrive la tecnologia che sta alla base del programma, un’intelligenza artificiale che si è formata su milioni d’immagini, come un “pennello intelligente”. Il software mostra fino a che punto sono arrivate le reti neurali, in passato, applicazioni come Prisma ha utilizzato filtri alimentati dall’intelligenza artificiale per trasformare le tue foto in dipinti che evocano maestri dell’arte come Van Gogh o Picasso.
Facebook è Google sulle rispettive piattaforme hanno portato anche la cosiddetta funzione “style transfer” (strumento basato sull’apprendimento automatico, permette agli sviluppatori di divertirsi un po’ più con la grafica dei loro giochi).
Il nuovo strumento di NVIDIA va oltre, creando pezzi realistici dagli elementi più semplici (in altre parole, qualcosa dal nulla). Ci sono essenzialmente tre parti del software GauGAN: un secchiello di pittura, una penna e una matita. Nella parte inferiore dello schermo ci sono diciture come cielo, acqua, roccia e sabbia. Selezionando “acqua” e toccando il pennello, lo strumento trasformerà la linea blu in una fotorealistica cascata. Lo stesso vale per trasformare i cerchi in nuvole o blocchi in rocce o in una parete rocciosa.

Bryan Catanzaro, vicepresidente della ricerca applicata di apprendimento profondo di NVIDIA, ha detto:
«E’ come una foto di un libro da colorare che descrive dove si trova un albero, dove si trova il sole, dove si trova il cielo. La rete neurale in conformità a ciò che ha imparato sulle immagini reali, poi è in grado di riempire tutti i dettagli e le texture, i riflessi, le ombre e i colori».
L’intelligenza artificiale di GauGAN è abbastanza intuitiva da proiettare un riflesso di un albero nella pozzanghera d’acqua sottostante. Cliccando dall’etichetta “erba” a “neve”, l’intera immagine passa a una scena invernale, staccando persino le foglie dai rami del tuo albero.
NVIDIA al momento sta mostrando solo una demo, evidenzia i punti di forza del software, anche se non c’è alcun riferimento agli oggetti artificiali come edifici e mobili, che, come nota The Verge, è molto più difficile da replicare.
NVIDIA spera che GauGAN arrivi al suo parco giochi AI: un nuovo sito web che apre alle masse le sue dimostrazioni software di editing d’immagini, styling e sintesi fotorealistica. Immagina lo strumento utilizzato da tutti, dagli architetti e urbanisti agli sviluppatori di videogiochi.

,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →