E’ già primavera? La fisica spiega perché il tempo vola mentre invecchiamo

Adrian Bejan, ricercatore, professore d’ingegneria meccanica di J.A. Jones alla Duke University, ha una nuova spiegazione del perché quei giorni interminabili della nostra infanzia sembravano durare così più a lungo di quanto non lo siano oggi: la fisica.
Adrian Bejan spiega che con l’invecchiamento del corpo quest’apparente discrepanza temporale può essere imputata alla velocità con cui le immagini sono ottenute ed elaborate dal cervello umano.
La teoria è stata pubblicata online il 18 marzo 2019 sulla rivista European Review.
Adrian Bejan, nello specifico ha detto:
«Le persone sono spesso stupite di quanto ricordano di quei giorni che sembravano durare per sempre nella loro giovinezza. Le loro esperienze non è che siano state molto più profonde o più significative, è solo che sono state elaborate in rapida successione.
Il fenomeno può essere attribuito ai cambiamenti fisici nel corpo umano che invecchia, quando le reti aggrovigliate di nervi e neuroni maturano, crescono in dimensioni e complessità, portando i segnali a attraversare percorsi più lunghi.
I percorsi quando iniziano a invecchiare, si degradano, dando maggiore resistenza al flusso dei segnali elettrici, questi fenomeni fanno sì che la velocità con cui le nuove immagini mentali sono acquisite ed elaborate diminuisca con l’età. Ciò è dimostrato da quanto spesso gli occhi dei neonati si muovono rispetto agli adulti, elaborano le immagini più velocemente degli adulti, i loro occhi si muovono più spesso, acquisendo e integrando più informazioni.
Il risultato finale è che, poiché le persone anziane nella stessa quantità di tempo reale vedono meno immagini nuove, sembra che il tempo stia passando più velocemente.
La mente umana percepisce il tempo che cambia quando variano le immagini percepite. Il presente è diverso dal passato perché la visione mentale è cambiata.
I giorni sembravano durare più a lungo nella tua giovinezza perché la mente giovane riceve più immagini durante un giorno che la stessa mente nella vecchiaia».

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →