India, pesca geniale con i contrappesi (video e foto)

Se vi capita di passeggiare lungo la costa di Kochi in India, vi troverete faccia, a faccia, con enormi strutture in bambù, simili a grandi insetti, sospesi sul livello dell’acqua



Le strutture, introdotte tra il 1350 e il 1450, non sono altro che le "Cheena Vala", enormi reti da pesca cinesi, alte 10 metri, ogni rete si estende per più di 20 metri sopra il livello dell’acqua.
Kochi, in India,  è l’unico luogo, al di fuori della Cina, in cui queste reti sono usate.
La "Cheena Vala" (vedi video), è incredibile e ben congegnata. Una rete enorme è attaccata ad un braccio (formato da canne di bambù), lungo circa 30 metri.
Il meccanismo principale è collegato a grosse funi, con agganciate enormi pietre che funzionano da  contrappesi: grazie al lavoro di 8 uomini, le reti sono immerse nell’acqua per quattro, cinque minuti, prima di essere sollevate, manovrando le funi. Il pescato, raccolto nella rete, alcune volte è modesto, la vendita ai passanti, avviene in un attimo.
Le "Cheena Vala", reti da pesca cinesi, sono un punto d’attrazione turistica della zona, la maggior parte delle persone che visitano Fort Kochi, torna a casa con almeno un paio di foto. Su flickr, si può ammirare una bellissima raccolta di foto.

Fonte: Deputy

, , , , , ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento