Gli allenatori di calcio sono una risorsa non sfruttata nel valutare e sviluppare la psicologia dei giocatori

I giocatori di calcio e gli allenatori con la Coppa del Mondo 2018 proprio dietro l’angolo si preparano a esibirsi al meglio. Un recente articolo propone che gli allenatori di calcio dovrebbero avere il potere di compiere valutazioni affidabili delle caratteristiche psicologiche dei giocatori, in base al loro comportamento durante le partite e gli allenamenti.
L’articolo pubblicato su Frontiers in Psychology suggerisce che gli allenatori, con la loro vasta esperienza, potrebbero fornire approfondimenti unici sulle caratteristiche psicologiche richieste per il successo del giocatore. L’utilizzo delle valutazioni del coach potrebbe aiutare i team a promuovere i giocatori di talento e migliorare le loro prestazioni e il loro benessere.
La ricerca precedente ha identificato che le abilità psicologiche e le caratteristiche sono importanti nel successo sportivo. I ricercatori stanno investigando sempre più le caratteristiche psicologiche che rendono una mentalità vincente sul campo, come l’impegno, la disciplina e la capacità di recupero. Riconoscere e misurare queste caratteristiche consentono ai team di identificare e promuovere giocatori di talento. Attualmente alcune squadre di calcio chiedono ai loro allenatori di valutare le caratteristiche psicologiche dei loro giocatori. Tuttavia, queste valutazioni coinvolgono schede di analisi che non sono state necessariamente approvate dagli psicologi dello sport e che potrebbero non coprire le caratteristiche psicologiche più rilevanti.
Finora, gli studi sulla psicologia dei giocatori sono stati per lo più basati su questionari standardizzati compilati dagli stessi giocatori. Sebbene ciò sia indubbiamente prezioso, i giocatori potrebbero essere tentati di sopravvalutare la propria performance o minimizzare i problemi psicologici: al momento questi studi non hanno ancora portato a linee guida per i team da mettere facilmente in pratica per identificare e assistere i giocatori di talento.
I ricercatori della German Sport University di Colonia nel nuovo articolo, propongono che gli allenatori di calcio possano fornire una prospettiva unica sulla psicologia dei giocatori. I ricercatori di psicologia dello sport hanno in gran parte trascurato gli allenatori come fonte d’informazioni sulla psicologia dei giocatori.
Lisa Musculus psicologa sportiva, ha scritto l’articolo insieme al dott. Babett Lobinger, ha detto:
«Vediamo allenatori come esperti che hanno un’intuizione sulle caratteristiche psicologiche rilevanti che un calciatore di talento dovrebbe avere o sviluppare. Lavorando con una varietà di giocatori con diversi temperamenti e livelli di abilità, hanno una visione unica delle caratteristiche dei giocatori di successo. I giocatori mentre possono sopravvalutare le loro prestazioni, studi precedenti hanno dimostrato che gli allenatori non lo fanno, possono confrontare più facilmente giocatori l’uno con l’altro».
Gli autori propongono che le valutazioni degli allenatori possano integrare i questionari standard completati dagli stessi giocatori. Tuttavia, se devono contribuire alla valutazione della psicologia dei giocatori, è importante che formino giudizi seri sulle caratteristiche psicologiche dei giocatori.
Lisa Musculus ha aggiunto:
«Vediamo un grande potenziale nel coinvolgere gli allenatori nella valutazione delle caratteristiche psicologiche rilevanti per le prestazioni sportive. E’ importante fornire loro supporto, in modo che le valutazioni possano essere obiettive, affidabili e valide».
Gli autori nel loro articolo includendo molti suggerimenti pratici mirano a facilitare i ricercatori e gli allenatori a fare valutazioni robuste e accurate, fornendo chiare definizioni e spiegazioni di ciascuna caratteristica psicologica quando completano una valutazione. Consigliano inoltre che i ricercatori dovrebbero consultare gli istruttori sulle domande e sui criteri più appropriati da includere nello sviluppo di questi test e che anche gli psicologi dello sport dovrebbero essere coinvolti nel processo.
Lisa Musculus in conclusione ha detto:
«La psicologia dello sport dovrebbe essere inclusa nei programmi di educazione degli allenatori giovanili, in modo che gli allenatori possano comprendere meglio questi problemi».
Gli autori terminano il loro articolo rilevando che i benefici della valutazione e della promozione della psicologia dei giocatori possono andare oltre le migliori prestazioni sul campo, aumentare in squadra il benessere del giocatore e le positive relazioni.

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Notify via Email Only if someone replies to My Comment