Antiche origini, strane usanze, moderne interpretazioni del Primo Maggio

Gli antichi egizi celebravano il primo maggio, la maggior parte delle usanze britanniche ha radici celtiche. Il 1° maggio in tutta Europa tradizionalmente è contrassegnato con celebrazioni della fertilità e l’arrivo di un clima primaverile più mite. Nonostante i tentativi delle autorità della Chiesa di ridisegnare il Primo Maggio in una festa religiosa, le origini restano quelle pagane.

Antiche origini
Il primo festival primaverile in assoluto, ora chiamato Sham El-Nessim, si è tenuto nell’antico Egitto. Nell’antica Roma si celebrava l’inizio di maggio per l’arrivo di giornate più lunghe e l’inizio della stagione contadina. La gente ballava, raccoglieva fiori e, secondo alcune fonti, metteva da parte le loro toghe bianche a favore di indumenti più sgargianti.
Nelle isole britanniche, la maggior parte delle tradizioni del “Giorno di Maggio” deriva da tradizioni anglosassoni e celtiche, in particolare la festa gaelica di Beltane, significa “il ritorno del Sole”.
I fuochi erano accesi, persone e animali camminavano (o danzavano) tra le fiamme in una cerimonia per promuovere la purificazione e la fertilità. Alcuni credono che da qui sia avvenuta l’origine della danza.
Maypole è una tradizione del primo maggio, nata nella Britannia romana circa 2000 anni fa, quando i soldati celebravano l’arrivo della primavera ballando attorno ad alberi decorati ringraziando la loro dea Flora.
Molte feste pagane persero il loro carattere nel Medioevo, poiché furono soppresse o acquisite dal cristianesimo. Nella Gran Bretagna cattolica, il mese di maggio era associato alla Vergine Maria, le sue effigi erano incoronate di fiori. L’elezione di una Regina di maggio rimane comune in molte parti d’Europa e negli Stati Uniti.

Sopravvivenza delle tradizioni
Ballando attorno all’olivo: Nel Regno Unito continua a essere uno dei più popolari festeggiamenti del primo maggio, nonostante sia originario dell’Europa meridionale. I partecipanti ballano intorno a un palo di legno (maylope), tenendo nastri colorati che s’intrecciano decorativamente prima di invertire i loro passi e far distendere i nastri per simboleggiare l’allungamento dei giorni all’inizio dell’estate.
Il Ballo del Morris (Morris Dancing): è basato su passi ritmati e nell’esecuzione di figure coreografiche di gruppi di ballerini moreschi o “moresco” risalente al 13° secolo. I ballerini Morris sono un caposaldo delle celebrazioni. Il battere dei piedi e lo scontrarsi con bastoni rappresenta la battaglia tra il bene e il male e il trionfo dell’estate sull’inverno.
The Guardian riporta che ora, dopo un lungo calo d’interesse, le tradizionali attività del Primo Maggio stanno vivendo la loro rinascita. La vendita di pali di legno maylope sta crescendo, anche il numero di gruppi del Ballo del Morris è in aumento, “con le folle che partecipano ai festival del primo maggio di una dimensione che non si vedeva da decenni“.
Mike Ruff, insegna danza maypole, citando le interpretazioni moderne di Street Dance the Maypole e l’English National Ballet crede che l’interesse per i maypoles sia alimentato in parte dalla curiosità per la cultura inglese e anche da interpretazioni moderne:
«Ora è considerata una forma d’arte creativa piuttosto che la stessa vecchia formula. Il mio progetto è di erigere un moderno Albero di maggio sullo Strand nel centro di Londra».
Interpretazioni moderne: il Primo Maggio è conosciuto anche dai cattolici come la festa alternativa di San Giuseppe, insieme alla sua tradizionale giornata del 19 marzo. Le celebrazioni del 1° maggio attribuiscono particolare importanza allo status di Giuseppe come san patrono dei lavoratori. Come tale, il 1° maggio celebra anche la Giornata internazionale dei lavoratori, così come la Festa del lavoro negli Stati Uniti.
Il 1° maggio contrassegna la Giornata internazionale dei lavoratori. Risalente alla fine del 19° secolo, il primo maggio è cresciuto in gran parte grazie all’emergere dei sindacati.
Il periodo dell’anno fu scelto per commemorare il massacro di Haymarket, l’attentato dinamitardo durante una protesta di lavoratori a Chicago il 4 maggio 1886, in cui sette poliziotti e quattro operai furono uccisi. La giornata è promossa da movimenti sindacali, socialisti e comunisti in tutto il mondo.
The Sun riporta che negli ultimi anni, un crescente movimento anticapitalista nel Regno Unito ha visto proteste su larga scala a Londra, Glasgow, Edimburgo e Doncaster.
La CNN, citando l’annuale May Day Parade di Minneapolis, presenta carri allegorici e festaioli che indossano costumi satirici legati al lavoro e questioni politiche del giorno, ha detto:
«In modo strano, alcune di queste dimostrazioni si sovrappongono alle radici più festose del Primo Maggio».
Il 1° maggio è anche una festa nazionale in Russia e in diversi paesi asiatici come Cina, Tailandia e Vietnam.

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento