Giochi olimpici invernali, tutte sconfitte, nessuna medaglia

Olimpiade dei perdenti, Governo Berlusconi

Palazzo delle Olimpiadi (Quirinale),
10 giugno 2001 – 10 aprile 2006

Berlusconi legge la formazione degli atleti che hanno partecipato e perso con lui l’Olimpiade del Governo.

Presidente del Consiglio dei Ministri:
On. Dott. Silvio BERLUSCONI
Vice Presidente del Consiglio dei Ministri:
On. Dott. Gianfranco FINI
Ministro per le Riforme Istituzionali e la Devoluzione:
On. Umberto BOSSI
Ministro per le Politiche Comunitarie:
On. Prof. Rocco BUTTIGLIONE
Ministro per l’Attuazione del Programma di Governo:
On. Dott. Giuseppe PISANU
Ministro per la Funzione Pubblica e per il Coordinamento dei Servizi di Informazione e Sicurezza:
On. Dott. Franco FRATTINI
Ministro per gli Affari Regionali:
Sen. Prof. Avv. Enrico LA LOGGIA
Ministro per i Rapporti con il Parlamento:
On. Avv. Carlo GIOVANARDI
Ministro per l’Innovazione e le Tecnologie:
Dott. Ing. Lucio STANCA
Ministro per le Pari Opportunità:
On. Stefania PRESTIGIACOMO
Ministro per gli Italiani nel Mondo:
On. Avv. Mirko TREMAGLIA
Ministro per gli Affari Esteri:
Amb. Dott. Renato RUGGIERO
Ministro dell’Interno:
On. Dott. Claudio SCAJOLA
Ministro della Giustizia:
Sen. Dott. Ing. Roberto CASTELLI
Ministro della Difesa:
On. Prof. Antonio MARTINO
Ministro dell’Economia e delle Finanze:
On. Prof. Giulio TREMONTI
Ministro delle Attività Produttive:
On. Prof. Antonio MARZANO
Ministro delle Politiche Agricole e Forestali:
On. Giovanni ALEMANNO
Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio:
On. Altero MATTEOLI
Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti:
Prof. Ing. Pietro LUNARDI
Ministro del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali:
On. Avv. Roberto MARONI
Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Scientifica:
Dott.ssa Letizia MORATTI
Ministro dei Beni e delle Attività Culturali:
On. Prof. Giuliano URBANI

Ho anche informato il Presidente della Repubblica che il Governo, dopo la sua costituzione, adottò, nel primo Consiglio dei Ministri, un provvedimento di urgenza inteso a modificare il decreto legislativo n. 300 del 1999, allo scopo di conservare autonomia politica, organizzativa e funzionale al Ministero delle Comunicazioni e al Ministero della Sanità.
Ho informato il Presidente della Repubblica che a dirigere i due dicasteri erano stati chiamati rispettivamente l’On. Maurizio GASPARRI e il Prof. Gerolamo SIRCHIA.
Nello stesso Consiglio dei Ministri proposi la nomina del Dott. Gianni LETTA a Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, con l’incarico di Segretario del Consiglio dei Ministri.

A conclusione di questa sconfitta, devo dire che sono insoddisfatto, molto insoddisfatto, di non essere riuscito a mettere insieme un’ottima squadra; non siamo riusciti a mantenere fede agli impegni assunti con gli italiani, con tutti gli italiani, non siamo riusciti a portare il Paese sulla via della modernizzazione, non abbiamo garantito e ampliato la libertà, il benessere e la sicurezza di tutti i cittadini. Siamo stati sconfitti su tutti i fronti.

, ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

5 thoughts on “Giochi olimpici invernali, tutte sconfitte, nessuna medaglia

  1. speriamo bene…un salutone pat…continuo a vedere confronti di persone che raccontano cazzate su cazzate speriamo l’italiano medio si renda conto del medio che ha dentro di sè e non è il suo

  2. beh, dai, solo napoleone è stato piu grande di lui..(patti tu sai cosa è un t.s.o.,quella cosa che le Asl intimano in caso di..?

  3. Ciao,con i link non è andata bene,se puoi il mio mettilo come è ora

    senza “members”, quelli vecchi li ho persi tutti ( 235 link )

    Grazie

    Buon fine settimana

    Graziano

Comments are closed.