Ecco LiveMap, casco da moto hi-tech con interfaccia sistema di navigazione e controllo vocale (video)

La sfida
I motociclisti (escluse le solite mappe cartacee o navigatori touch-screen), hanno bisogno di uno strumento di navigazione efficace.
L’utilizzo delle mappe richiede soste frequenti, i navigatori distraggono l’attenzione del motociclista e non sono sicuri quando operano in movimento.
Il dispositivo che potrebbe perfettamente soddisfare le esigenze dei motociclisti esiste, ma fino ad oggi solo i piloti possono godere i vantaggi. Sì, intendiamo il display montato sul casco.

Il progetto LiveMap
Il casco LiveMap è facile da usare, anche se è dotato di raffinate tecnologie futuristiche viste prima solo nei film di fantascienza, comprende:

  • realtà aumentata per la navigazione facile e intuitiva;
  • immagini chiaramente visibili sempre a fuoco collimano proprio come quelle dei luoghi reali;
  • l’immagine traslucida a colori è proiettata direttamente sulla visiera come in quella del casco di un pilota militare dell’F-35. Offre visuale libera, non distoglie l’attenzione ed elimina la necessità di un display separato;
  • la dimensione del sistema si adatta a un casco da motociclista. Il casco è leggermente più grande del normale;
  • due batterie da 3000 mAh per il periodo di funzionamento;
  • microfono per il controllo vocale mantiene entrambe le mani libere per la guida;
  • due auricolari;
  • sensore per regolare la luminosità in base alle condizioni di luce esterne;
  • G-sensor, giroscopio, bussola digitale per la testa per il rilevamento del movimento (l’immagine cambia secondo la direzione della vista);
  • l’interfaccia minimalista utilizzata al posto di quello standard di Android (così non si è in grado di giocare o guardare video in movimento).

Interfaccia utente
L’interfaccia utente è semplice e minimalista. L’elenco dei comandi vocali sono brevi, facilmente comprensibili. L’utente nel caso fosse in difficoltà ha l’opzione di poter formulare a distanza un idoneo comando (“Aiuto!”).
La mappa panoramica di LiveMap, compresa la ricerca dei PDI, può essere visualizzata in qualsiasi momento quando la velocità della moto è vicina allo zero (la visualizzazione della mappa ad alta velocità è vietata per ragioni di sicurezza).

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento