Colf per sfuggire ai maltrattamenti della sua padrona, si cala dalla finestra al 15 piano, con una corda di mutande e reggiseni (foto)

Una domestica indonesiana, per tanti mesi vittima di presunti abusi, percosse  e sofferenze,  per causa del suo datore di lavoro, si è data alla fuga, “calando la corda” dalla sua “prigione“, un appartamento a Kuala Lumpur, al quindicesimo piano del Tamarind, Sentul East Condominium .
La domestica indonesiana, identificata come Shamelin, trentatré anni, per scappare dai maltrattamenti, ha legato insieme buona parte della biancheria trovata in casa: lenzuola, sottovesti, mutande, reggiseni, ecc. per formare una lunga corda utilizzata per calarsi dalla finestra. Scesa all’altezza del dodicesimo piano, si è bloccata, raggelandosi per la paura: “Mi sono fermata al dodicesimo piano dopo aver osservato giù in basso e aver realizzato quanto ero in alto”, ha raccontato la domestica dopo il salvataggio.
I residenti del condominio, vista la Shamelin pendere con la corda, avevano avvertito i vigili del fuoco: tempestivo e provvidenziale il soccorso, per un caso fortunato, si trovavano nell’edificio per un’esercitazione.
Shamelin, nata a Sumatra, ha dichiarato alla polizia di aver subito violenze da quando ha iniziato, cinque mesi fa, a lavorare a tempo pieno per il suo datore di lavoro, una donna di 30 anni; vive con lei nell’appartamento al 15° piano.
Shamelin, evidenti segni di percosse in faccia e sul collo, ha raccontato a K. Kumaran, capo della polizia di Sentul, la sua storia:
“La donna per cui lavoro, ha un cattivo temperamento, quando commetto un errore, mi lascia senza mangiare. Tante volte mi ha percossa, causandomi contusioni e lividi. Ha provato anche a strangolarmi. Non posso più sopportare i suoi maltrattamenti per questo sono scappata, calandomi dalla finestra [vedi la drammatica foto di Shamelin, mentre in equilibrio precario sul cornicione, è salvata da un vigile del fuoco]. Adesso, tutto quello che desidero è di tornare nella mia casa”.
La storia che Shamelin, ha raccontata a K. Kumaran, Capo della polizia di Sentul, mi ha ricordato le gesta di Naomi Cambell, una padrona abituata a maltrattare tutte le sue donne di servizio. Sicuri che in questa storia non c’è lo “zampino graffiante ” della pantera nera?
Liberamente tradotto da Nst

, , , , ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

5 thoughts on “Colf per sfuggire ai maltrattamenti della sua padrona, si cala dalla finestra al 15 piano, con una corda di mutande e reggiseni (foto)

  1. povera domestica…la foto in bilico è inquietante!!! mi chiedo perché non abbia denunciato la padrona dopo il lavoro…

    ciauu pattiiii

  2. Capuncione se è vero che ha tentato di strangolare la colf, merita una severa punizione.
    Avvocangelo Fab la taglia, sicuramente elastica :-).
    TheHours era succube della sua padrona, una donna violenta, forse per questo non l’ha denunciata, ha preferito rischiare di morire calandosi dalla finestra. Baciotto*

Lascia un commento