E’ suonata la campanella

Il 20 settembre, con l’apertura di tutte le scuole, inizierà ufficialmente il nuovo anno scolastico.
Per una panoramica globale sulle novità che accompagneranno il mondo della scuola, la nostra regia ha approntato un collegamento (non so da dove) con il nostro corrispondente Basim Bassam, esperto giornalista mediorientale.

Buongiono Basim, novità dal mondo della scuola?
Basim – "L’intervento della Talebana si è appena concluso.  Questa mattina ha indirizzato il suo saluto augurale a una rappresentativa di tutti gli studenti di ogni ordine e grado. La novità più importante annunciata dalla Talebana, riguarda la composizione delle classi che non potranno essere miste, ripeto non potranno essere miste.
La formazione delle classi verrà fatta in base al sesso, ripeto in base al sesso: ragazzi da una parte e ragazze dall’altra. Avete capito? una separazione netta!
La Talebana ha spiegato che la separazione si è resa necessaria perché recenti scoperte scientifiche hanno appurato che i cervelli dei maschietti e delle femminucce non sono uguali: i maschietti hanno meno serotonina, mentre le femminucce hanno una quantità maggiore di ossitocina".
"Scusa Basim se ti interrompo, possiamo dire che la serotonina e l’ossitocina, sono una scusa buona della Talebana, per far digerire la sua riforma scolastica"?.
Besim – "E’ quello che pensato tutti. La Talebana è andata giù pesante con la sua riforma, non si è accontentata di separare solo i sessi. Per migliorare la soglia d’attenzione degli studenti, ha deciso che da tutte le aule dovranno sparire i banchi, avete capito bene? dovranno sparire i banchi!
Per concludere il collegamento, devo dire che non mi aspettavo un simile giro di vite da parte della Talebana".
"Basim, meraviglia questa tua sorpresa. Da una Talebana simile, cosa potevi aspettare per il tuo Paese? Voi siete abituati a queste imposizioni".
Basim – "Noi si, ma voi no".

Qui Basim Bassan, a voi studio!
(fuori onda: "azz ma sei in Italia!").

,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

0 thoughts on “

  1. Adesso ho capito perché da noi a scuola mancano i banchi, le sedie, la carta igienica,… e io mi sono anche dovuta comprare 4 mensole, quest’anno. Se nell’aula non c’è niente, gli studenti non si distraggono:))) Oscuriamo anche i vetri delle finestre, va’…

    Sì, ha ragione alp: dato che le piace tanto andare a San Patrignano ed è così innamorata delle scuole private, la “Ministra della Distruzione” potrebbe anche rimanere lì per sempre.

    Baciotto, Patt*

  2. scusate ma dove avete preso l’informazione che la talebana Moratti voglia dividere i maschi dalle femmine???

    Io oggi a scuola li vedevo ben misti…. mica perchè sono a Bolzano???

Lascia un commento