Flor, carissima amica Blogger, mi ha invitato personalmente a prendere il testimone e a parlare di libri. Per soddisfare la sua curiosità (è questa la motivazione della sua scelta nei miei riguardi) e anche per mio piacere personale, accetto volentieri il suo invito.

Libri che posseggo nella mia biblioteca ed in genere
Ho una biblioteca ben fornita che ha quasi ultimato il suo spazio vitale. Devo pensare a scannerizzare il contenuto dei libri e riversarlo in qualche supporto elettronico, per ritornare a guadagnare spazio. In ordine sparso, senza elencarli tutti, nella mia biblioteca hanno trovato dimora: Honoré de Balzac, Splendori e miserie delle cortigiane; Marcel Proust, Alla ricerca del tempo perduto; Franz Kafka, Il processo; Italo Svevo, Una vita; Luigi Pirandello, Il fu Mattia Pascal; Alberto Moravia, Gli indifferenti; Dino Buzzati, Il deserto dei Tartari; Thomas Mann, La montagna incantata; Agatha Christie, Assassinio sull’Orient Express; Fedor Dostoevskij, Delitto e castigo; Emily Brontë, Cime tempestose; Herman Melville, Moby Dick; Leonardo Sciascia, La scomparsa di Majorana. Termino qui altrimenti vi annoio.

Ultimo libro che hai comprato
Appena comprato, sfogliato a caso, saltellando da una pagina all’altra, per assaporarlo e poi leggerlo con calma. Il libro è "Buongiorno pigrizia" di Corinne Maier, un saggio per sopravvivere nel posto di lavoro, impegnandosi il meno possibile. Corinne offre suggerimenti per farci rendere il meno possibile e in qualche modo danneggiare (utopicamente) chi sfrutta il nostro lavoro e si fa grasso alle nostre spalle. Potrei farlo, ma non posso, altrimenti danneggerei mio fratello.

Libro che sto leggendo ora
Vedi sopra, "Buongiorno pigrizia" è il libro che ho iniziato a leggere da questa mattina e che mi ha già stimolato perché oggi, non ho proprio fatto nulla.

Tre libri che consiglio ad altri blogger e perchè
Consigli non penso di essere all’altezza di darli, forse qualche suggerimento. Ogni tanto tra i libri da leggere inserire quelli non tanto pubblicizzati perché tenuti fuori dalla lobby del mercato omologato. Tre libri che mi vengono in mente: "22 cose che la sinistra deve fare e non ha fatto" di Dario Fo, Franca Rame, Jacopo Fo; trovate di sicuro qualche capitolo su argomenti di attualità come la salute, l’istruzione, la guerra e la pace, raccontati con la dovuta ironia e il sarcasmo dalla famiglia Fo al completo. Secondo suggerimento il libro "Regime" di Marco Travaglio e Petere Gomez, un libro che non ha bisogno di presentazioni perché riporta avvenimenti attuali (non sembra ma siamo sotto a un vero Regime) sulle vicende politiche che hanno colpito giornalisti come Biagi e Santoro e uomini dello spettacolo come Luttazzi, Sabina Guzzanti e Paolo Rossi, che hanno avuto il coraggio contrattaccare il Regime senza mezzi termini, pagando in prima persona. Ultimo suggerimento, leggere il Blog di Beppe Grillo (www.beppegrillo.it) per trovare denunce su tutto quello che viene controllato dal Regime e per questo non pubblicato dalla stampa omologata.

Cinque blogger cui passo il testimone
Non indico nessuno, lascio libere adesioni a chi vorrà raccogliere il testimone da me, lasciando il suo nome nei commenti, sicuro che gli amici/amiche aderiranno volentieri.

Adesioni spontanee: Grazia (pronto), Colfavore (pronto), Psicomante (pronto)

 

 

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

0 thoughts on “

  1. Molto interesanti i tuoi libri 🙂 Ne condividiamo molti, sai? Curiosità (curiosità, buona… forse meglio parlare di sano interesse per una persona speciale) soddisfatta. Un bacio caro Patti. Flor. PS: ti consiglio di andare a leggere il blog di Jacklord. Ogni volta che leggo un suo post mi viene da fare la ola.

  2. @Grazia, sei un tesoro, grazie.

    @Flor, già fatto un salto da Jacklord, mi aveva già contattato e salutato come amico di catena :-)Avrò altre occasione per fargli visita. Letto il suo post sui libri e ho capito che è un tipo in gamba.

  3. caro patt, ho accumulato tanti ritardi, presa dalle cose finora trascurate. Ora mi sono letta gli arretrati e sto meglio 🙂

    Appena ho un po’ di tempo, medito sui libri e provo a fare un post.

    Intanto ti abbraccio 🙂

    Buonissima notte

    smack

  4. Difficile fare una scelta ..ci penserò …

    Mi è piaciuto l’ironico post sotto..sei grande Patt…^^

  5. ah il testimone….leggo che hai davvero dei libri interessanti nella tua biblioteca qualkuno appartiene anche alla mia 😉 un baciottopatt

    Stria*

  6. ciao Patt,

    come ti dicevo ho molto da leggere (non che mi dispiaccia – anzi)

    solo che i titoli che mi hanno propinato i prof. non sono dei più allettanti…… 7 tragedie greche + altri 7 d’autore per italiano.

    Ora sto leggendo:

    IL PROFUMO di Patrick Suskind

    Mi piace…

    Buona serata e bacioni

    Claudia

  7. Ah, sotto di me:

    Bello “Il profumo” di suskind… ci avevo fatto anche un post… 🙂

  8. Libri che posseggo nella mia biblioteca ed in genere:

    A casa mia le pareti parlano di libri/coi libri, soprattutto.

    Tanti tanti, per amore, per passione e per lavoro.

    Libri di poesia, in primis…Tutta la poesia italiana, francese, inglese, russa, statunitense del ‘900. E i classici. E altro ancora. Molta narrativa contemporanea, anche, nota e meno nota. Sono possessiva: di un autore che mi piace devo avere tutto o quasi tutto… Allora tutto Borges, tutto Cortazar, tutto Calvino, tutto Walser, tutto Pavese, tutto Pirandello, tutto Bufalino, tutto Consolo….

    E poi libri di estetica, di filosofia, di narratologia, di semiotica e di letteratura…

    Ultimo libro che hai comprato:

    Ho ricomprato Montedidio di Erri de Luca, per spedirlo ad un amico. E’ un libro bellissimo.

    Libro che sto leggendo ora:

    di Francesca Rigotti, Il filo del pensiero (Il Mulino), dedicato alle connessioni esistenti fra filare, pensare e scrivere, in un percorso metaforico estremamente avvincente.

    Tre libri che consiglio ad altri blogger e perchè:

    – Argo, ovvero i sogni della memoria, di Bufalino, per una immersione doppia: in una Sicilia anni ’50, odorosa e segreta, e in un autore che usa la parola come se fosse cera da modellare.

    – Tutte le poesie di Emily Dickinson, nel bel volume blu dei Meridiani. E’ poesia “necessaria”: dell’anima per l’anima.

    -Le storie di Cronopios e Fama, di Cortazar, per ridere/piangere “immaginosamente/ allegoricamente” sui tic, sulle fantasie, sulle abitudini, attraverso lo specchio di un mondo parallelo.

    (caro Pattinando, lo metto qui da te il mio contributo…così si accorpa e risponde al tuo. smack)

  9. @Col, grazie per il post sui libri. Peccato che l’hai messo qui nei commenti e non nel tuo Blog. Col, questo doveva essere un post da mettere nel tuo Blog, anche per dar modo ad altri di continuare a questo passaggi sui libri che piacciono. Qui nei commenti, è difficile che lo leggono. Comunque grazie Col, sei stata gentilissimi ad aver accettato. Baciotto grande per te*

  10. Sono proprio un po’ svaporita, Patt.

    Lo ricopio e lo metto là, secondo te?

  11. o.k., domattina con calma faccio tutto e do una sistematina “da post” 🙂 smackkkkk

    (scusa, sai)

Lascia un commento