35 anni dietro le sbarre, scagionato dal Dna, cosa si prova? James Bain, nero americano ha risposto: nessuna rabbia ho Dio

Fla. man exonerated after 35 years behind bars: “No, I’m not angry,” he said. “Because I’ve got God”

James Bain used a cell phone for the first time Thursday, calling his elderly mother to tell her he had been freed after 35 years behind bars for a crime he did not commit.
Mobile devices didn’t exist in 1974, the year he was sentenced to life in prison for kidnapping a 9-year-old boy and raping him in a nearby field.
Neither did the sophisticated DNA testing that officials more recently used to determine he could not have been the rapist.
“Nothing can replace the years Jamie has lost,” said Seth Miller, a lawyer for the Florida Innocence Project, which helped Bain win freedom. “Today is a day of renewal.”
Bain spent more time in prison than any of the 246 inmates previously exonerated by DNA evidence nationwide, according to the project. The longest-serving before him was James Lee Woodard of Dallas, who was released last year after spending more than 27 years in prison for a murder he did not commit. Full text
 
  

James Bain
Photo galleries, click here / Clicca per vedere altre foto

 
_____________
Italian version

Scagionato dal Dna, cosa si prova a trascorrere ingiustamente trentacinque anni dietro le sbarre? James Bain, nero americano, ha risposto: “Nessuna rabbia perché ho Dio”
 
James Bain, ha usato un cellulare per la prima volta giovedì (i dispositivi mobili non esistevano nel 1974, anno in cui lo condannarono all’ergastolo per il rapimento e stupro di un bambino di 9 anni), ha chiamato la sua anziana madre per dirle che era stato liberato dal giudice James Yancey dopo 35 anni trascorsi dietro le sbarre per un crimine mai commesso.
Il sofisticato test del DNA utilizzato recentemente dai funzionari,  ha determinato che James Bain non è l’autore dello stupro.
Seth Miller, un avvocato della Florida Innocence Project, che ha contribuito a far tornare in libertà Bain, ha detto:
“Nulla può sostituire gli anni di libertà che Jamie ha perso. Oggi è il giorno della sua rinascita”.
James Bain, a livello nazionale tra i 246 detenuti in precedenza scagionati dalla prova del DNA è l’uomo che ha trascorso più tempo in prigione (trentacinque anni). L’anno scorso James Lee Woodard (Dallas), era stato rilasciato dopo aver trascorso oltre 27 anni di carcere per un omicidio non commesso.
James Bain, cinquantaquattro anni, quando è uscito dal palazzo di giustizia della contea di Polk, indossava  una T-shirt nera, con la scritta “non colpevole”.
Circondato da parenti, amici e giornalisti, ha detto:
“No, io non sono arrabbiato”, perché ho Dio. Ho voglia di mangiare il tacchino fritto e bere Dr. Pepper. Spero di tornare a scuola”.
La sua anziana madre, settantasette anni, in cattive condizioni di salute, ha preferito attenderlo a casa:
“Lei oltre a Dio, adesso  è la cosa più importante della mia vita”.
James Bain, era stato condannato in base alla descrizione del bambino violentato, aveva descritto il violentatore con basette folte e baffi. La descrizione, secondo l’indicazione dello zio del bambino, combaciava con quella di James Bain, ex studente nella scuola superiore dove lo zio del bambino lavorava come assistente.
Il piccolo confermò la segnalazione dello zio, indicando James Bain, tra diverse foto mostrate dagli investigatori.
James Bain, aveva diciannove anni quando fu condannato. La giuria respinse il suo alibi: quel giorno non era in casa a guardare la TV insieme alla sorella gemella.
Eric Ferrero, portavoce del Florida Innocence Project, ha detto che il profilo del DNA, se conservato correttamente, può essere estratto dopo decenni per un nuovo test.
L’anno scorso in Florida è stata approvata una legge che concede automaticamente 50.000 dollari per ogni anno trascorso in carcere, agli ex detenuti risultati innocenti. Non è necessaria l’approvazione legislativa. Ciò significa che James Bain ha diritto a 1.75 milioni di dollari (1,217.306,62 di Euro)..

 

, , , , , , ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento