YouTube in vista del voto del 20 giugno 2018 sul copyright dell’UE ha già bloccato anche alcuni canali video legali

Il canale video del National Rally (ex National Front) uno dei più grandi partiti politici francesi, è stato rimosso dagli algoritmi di YouTube per presunte violazioni del copyright. Il National Rally prima di questo incidente, si era impegnato a sostenere l’articolo 13 della proposta di riforma della direttiva sul copyright, sul quale mercoledì 20 giugno 2018 voterà una commissione parlamentare dell’UE. L’articolo 13 stabilisce che tutte le piattaforme online implementino simili filtri di copyright.
YouTube ha anche bloccato il canale video OpenCourseWare del MIT, così come il canale della fondazione non-profit Blender Foundation.

Blocco del canale video del partito francese National Rally
Il 14 giugno 2018, il filtro automatico di copyright di YouTube per “violazione del copyright” ha bloccato il canale YouTube di National Rally, “TVLibertés”.
Marine Le Pen, leader del partito, in un’intervista a Europa1 ha definito la rimozione “arbitraria, politica e unilaterale”. Ha aggiunto:
«Questa misura è completamente falsa; possiamo facilmente far valere un diritto di citazione per illustrare perché il materiale da trasmettere era ben all’interno della legge».
La rimostranza di Le Pen alla fine è irrilevante. Il problema dei sistemi automatici di rimozione dei contenuti protetti da copyright è che il filtro non è in grado di stabilire quando tali contenuti sono stati utilizzati in “modo lecito”: se trova una firma digitale che riconosce come contenuto protetto da copyright, elimina automaticamente tale contenuto.
Il sistema “ContentID” di YouTube è stato a lungo criticato perché va oltre quanto richiesto dalla maggior parte delle leggi sul copyright e per il non rispetto dei diritti d’uso equo delle persone. Le leggi sull’uso equo prevedono fondamentalmente alcune eccezioni per l’utilizzo di materiale protetto da copyright, ad esempio per scopi educativi o scientifici, o quando il nuovo lavoro di revisione non può essere scambiato per l’originale. Tuttavia, il ContentID di YouTube, che è considerato uno dei filtri più avanzati per i contenuti protetti da copyright, non tiene conto di tali eccezioni, probabilmente non terrà conto nemmeno dei “filtri upload” che saranno resi obbligatori dalla nuova riforma del copyright dell’UE.

Rimosso il canale del MIT e quello di Blender Foundation
Negli ultimi giorni, altri canali di YouTube sono stati eliminati dagli algoritmi di YouTube, nonostante il fatto di essere considerati legali. Il team del MIT OpenCourseWare ha detto che stanno indagando su questo problema, su Twitter hanno detto ai loro followers di “stare in attesa”.
Blender Foundation, ha sviluppato lo strumento open source per la creazione di contenuti 3D “Blender”, ha i propri video bloccati. Ton Roosendaal, Presidente della Fondazione Blender, ha detto che lo scorso sabato ha preso contatto con YouTube, ma non ha ancora ottenuto una risposta adeguata.
YouTube ha bloccato anche altri account verificati, come quello dell’Ufficio informazioni di India Press, quello della squadra di calcio Sparta Praga, e il Rugby Inghilterra. YouTube non ha ancora fatto una dichiarazione sul possibile errore del filtro blocchi. I canali mostrano il messaggio che di solito appare solo quando il contenuto è stato limitato a determinati paesi, tranne che ora è visibile per tutti.

Nuova direttiva UE sul diritto d’autore
Gli articoli 11 e 13 della nuova direttiva UE sul diritto d’autore sono stati criticati da attivisti e politici. L’articolo 11 propone che i siti web paghino una “tassa sui link” quando si collegano ai siti degli editori. L’articolo 13, impone che tutte le piattaforme online siano dotate di “filtro upload” per bloccare contenuti protetti da copyright non appena si tenta di metterli online.
L’articolo 13, in particolare, potrebbe causare molti blocchi di contenuti legali, soprattutto se si considera che la maggior parte dei siti web non avrà accesso allo stesso ammontare d’investimenti e risorse umane del sistema imperfetto di YouTube ContentID.
Le Pen ha detto che tali sistemi giornalmente potrebbero prendere decisioni “arbitrarie” per rimuovere contenuti politici, e la maggior parte delle persone probabilmente non sarebbe nemmeno a conoscenza di ciò sempre che ogni evento non si trasformasse in uno scandalo mediatico.
Il partito francese National Rally nonostante il potenziale abuso o anche solo errata rimozione dei suoi contenuti, mercoledì 20 giugno 2018 ha già deciso che voterà la direttiva UE sul copyright e l’articolo 13.

,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento