Trafitto nano e trafiletto australiano

"Finché era il premier, Berlusconi poteva tenere gli inquirenti lontani dalla sua villa in Sardegna con la scusa che doveva salvaguardare segreti di Stato. Ma ora, dopo la sconfitta elettorale, si è visto arrivare in villa la forestale. C’è una collina alta una decina di metri e ricoperta di ulivi che potrebbe essere in contrasto con le norme paesaggistiche".
The Sydney Morning Herald, Australia

, ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

10 thoughts on “Trafitto nano e trafiletto australiano

  1. Era ora di dare una ripulita alla sua grande tenuta,sempre sperando che per Silvio,non fanno la solita eccezione,ciao amico mio.

    🙂

    L’ESPLORATORE

  2. Potrebbe? Ci sono stata e non troppo vicino perchè non si poteva!

    E’ l’azione di Berlusconi che mi ha più fatto incazzare e ….

    Lasciam perdere va!

  3. Come possole passo sul tuo sito,mi deve dare una mano mia cognata,grazie della tua disponibbilità grande amico ciao.

    🙂

    L’ESPLORATRE

  4. Esploratore penso che nei suoi confronti, non chiuderanno più gli occhi, ciao.
    Anna sarà un caso ma dopo tutto quel disastro ambientale che ha combinato Berlusconi in Sardegna, all’Isola, quest’anno hanno assegnato una sola bandiera blu 🙂

    IN SARDEGNA UNA SOLA BANDIERA BLU – Sorpresi che la Sardegna abbia una sola bandiera blu? I criteri internazionali stabiliti dalla Fee, Federazione per l’educazione ambientale, sono rigidi e complessi. La Sardegna, per esempio, che pure resta fra le mete balneari più amate, di bandiera ne ha una sola (Santa Teresa di Gallura) perché la Federazione esige, fra le altre cose, perfetta depurazione delle acque ed efficiente rete fognaria, aree pedonali, piste ciclabili, aree verdi, divieto assoluto d’accesso alle spiagge per gli autoveicoli, arredo urbano curato, stabilimenti balneari curati, aree protette.

  5. Lavalanga meglio tardi che mai, meglio adesso che prima, perché Berlusconi in campagna elettorale, con questa storia poteva incitare i suoi sudditi alla rivolta contro il Komunista Soru, accusandolo di persecuzione e sequestro dei suoi beni :-). Baciotto*

  6. Grazie domani provo con mio figlio,a fare quello che hai scritto,lo so sono un imbranato nel campo informatico,meno male che ci sono persone come te.buon giorno ciao.

    🙂

    L’ESPLORATORE

Comments are closed.