Triste declino dei siti Web 2.0 – Riuscirà OKNotizie a non fare la stessa fine di Digg, Delicious, Flickr e Mysapce?

In questo momento quasi tutto il web è ossessionato da Twitter, Facebook e Linkedin. Il Web 2.0, appena qualche anno fa dominava la scena, ora è in agonia ….

web 2.0E' incredibile vedere il declino di alcuni dei più grandi siti del web 2.0, in procinto di chiudere perché non sono in grado di reagire alla concorrenza.
Ciò che segue è una buona lezione per mostrare come la grande euforia che ruota intorno ai social e servizi web, nel giro di qualche anno può trasformarsi in una gran delusione.

Delicious, uno dei siti più popolari e più utili del Web 2.0, utilizzato da milioni di persone come pratico strumento di social bookmarking per tenere traccia dei contenuti trovati in rete, per l'archiviazione, ricerca e condivisione di bookmark, acquisito nel dicembre 2005 da Yahoo (nel novembre 2008 contava più di 5,3 milioni d’utenti e oltre 180 milioni di url unici archiviati), ora, tra lo stupore d’affezionati utenti che lo utilizzano quotidianamente, come annunciato da Yahoo è prossimo alla chiusura.

Digg, tra i social in lista, è la vittima più illustre, vista la fama raggiunta e la celebrità del suo fondatore Kevin Rose.
Il traffico ha cominciato a stagnare lo scorso anno, la vera recessione è impennata quest'anno con il ritorno di Rose: il suo tentativo di introdurre tutta una serie di nuove caratteristiche per cercare di competere con Facebook e Twitter è fallita clamorosamente, i cambiamenti hanno allontanato velocemente molti tra i più fedeli utenti della comunità.

Flickr, non direi che è a rischio di sparire, non ha evidenti problemi come gli altri siti della lista, ma non c'è dubbio che è sotto pressione per l'incalzare della concorrenza di una moltitudine di nuovi siti di foto condivisione.
Flickr è ancora estremamente popolare, ma l'ascesa di Twitter e siti di condivisione collegati come Twitpic, Yfrog e più recenti applicazioni come Instagram stanno attirando sempre più utenti incuriositi per il modo completamente nuovo di condividere le foto.

Myspace. E' incredibile, poco più di un anno fa MySpace, competeva con Facebook per essere uno dei più grandi social network del mondo. Ora è in gran crisi, così grande che è stato costretto a ridisegnare interamente il sito, per renderlo più social e consentire l'utilizzo di Facebook.
MySpace è stato ristrutturato nei contenuti, di certo non tornerà più ad essere la potenza di una volta. Sentire voci di una sua probabile chiusura il prossimo anno, non sarebbe una sorpresa.

Che cosa significa tutto questo? Significa che chi opera sul web non può dormire sugli allori, sul web chi si ferma è perduto. Il social o sito, oggi è interessante e utile, nel giro di due anni potrebbe perdere d'interesse. Le tendenze su Internet arrivano e svaniscono velocemente, per tutti è importante essere consapevoli di questo.

, , ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

1 thought on “Triste declino dei siti Web 2.0 – Riuscirà OKNotizie a non fare la stessa fine di Digg, Delicious, Flickr e Mysapce?

Comments are closed.