Le cellule staminali del midollo osseo velocizzano la guarigione delle fratture

I ricercatori di Duke Health in precedenza hanno dimostrato che l’introduzione di cellule staminali del midollo osseo a una lesione ossea può accelerare la guarigione, ma il processo esatto non era chiaro. Ora, lo stesso team ha individuato l’elemento nel “fattore giovanile” all’interno delle cellule staminali del midollo osseo: è il macrofago, un tipo di globuli bianchi, insieme alle proteine secrete, può avere un effetto ringiovanente sui tessuti. La scoperta è stata pubblicata il 5 dicembre 2018 su Nature Communications.
Il recupero da un osso rotto per un bambino in genere è una convalescenza breve, anche se dolorosa, per gli anziani, può essere un processo protratto nel tempo e potenzialmente letale. Trovare il modo per accelerare la riparazione delle ossa è una priorità di salute pubblica, potrebbe salvare la vita e ridurre il costo delle spese sanitarie.
Benjamin Alman, presidente del Dipartimento di Ortopedia Chirurgia a Duke Health, ha detto:
«La guarigione ritardata della frattura nell’invecchiamento è un importante problema di salute, le strategie per migliorare il ritmo di guarigione e prevenire la necessità di ulteriori interventi chirurgici per ottenere la guarigione, migliorano sostanzialmente i risultati dei pazienti».
Il corpo umano dopo la lesione tissutale, nelle aree traumatizzate invia i macrofagi, questi subiscono cambiamenti funzionali per coordinare la riparazione dei tessuti. I macrofagi durante la guarigione si trovano nel sito della frattura, ma quando sono esauriti, le fratture non guariranno efficacemente. Le caratteristiche del macrofago possono cambiare con l’invecchiamento.
Gurpreet Baht, professore assistente in chirurgia ortopedica, autore principale dello studio, ha detto:
“Abbiamo dimostrato che le giovani cellule dei macrofagi producono fattori che portano alla formazione delle ossa, se introdotte nei topi più anziani, migliorano la guarigione delle fratture».
Benjamin Alman in conclusione ha detto:
«Mentre i macrofagi sono noti per svolgere un ruolo nella riparazione e rigenerazione, gli studi precedenti non avevano identificato i fattori secreti responsabili dell’effetto. Abbiamo dimostrato che le giovani cellule di macrofago giocano un ruolo fondamentale nella riparazione e nella rigenerazione, l’iniezione di uno dei fattori prodotti dalle cellule giovani in una frattura in topi vecchi accelera il ritmo di riparazione. Ciò suggerisce un nuovo sistema terapeutico per il trattamento e la riparazione della frattura».

, ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →