Le battute da caserma di Berlusconi (vignetta)

 «Chi è che mi sta toccando il sedere, alzi il dito …».

 
 

Schiaffo del soldat, battute da caserma di Berlusconi
  

 … è alla caserma di Coppito, davanti ai suoi vecchi commilitoni, in pensione, che Silvio Berlusconi si lascia andare del tutto: foto con le corna, battute su Noemi e le ragazze minorenni,fino all’exploit testuale (lo schiaffo del soldato):
«Chi è che mi sta toccando il "culo?"» dice fingendo sorpresa mentre fa le foto con i suo vecchi amici di caserma i ragazzi del 1936 …
, , ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

5 thoughts on “Le battute da caserma di Berlusconi (vignetta)

  1. l’autore della battuta non è al corrente dello svolgersi effettivo dei fattioppure ha voluto travisarli completamente.Ad ogni modo la battuta è simpatica,ma il disegno è volgare.

  2. E’ fuori di testa. Ridere e scherzare va bene, ma c’è luogo e tempi e persone a cui sei di fronte. Non si può in visita ufficiale a l’Aquila, dove ancora vivo è sentimento di dolore per i poveri morti, fare lo "scemo" con le corna e battute da caserma. Primo ministro del c…..

  3. A parte che questo comportamento piace agli italiani, però una persona di quella età, con responsabilità istituzionali, dovrebbe essere non dico serio, ma più contenuto. D’altra parte lo sono tutti gli altri  pari suo esteri.
    Spero che prima o poi si renda conto della valutazione che gli danno all’estero, e che tutti quelli che lo circondano glielo facciano capire.
    Alla sua età dovrebbe pensare che la vita è breve! 

Lascia un commento