Il numero di decessi di pedoni negli Stati Uniti ha raggiunto un livello record nel 2023

Governors Highway Safety Association (GHSA) negli Stati Uniti è un’organizzazione no-profit, rappresenta gli uffici statali e territoriali per la sicurezza autostradale, implementano programmi di sovvenzioni federali per affrontare problemi comportamentali di sicurezza autostradale.
Il recente rapporto della Governors Highway Safety Association (GHSA), dipinge un quadro cupo delle strade americane: ogni giorno 20 persone escono di casa e finiscono uccise da un veicolo in movimento.
Russ Martin, direttore senior delle relazioni politiche e governative presso la Governors Highway Safety Association (GHSA), ha detto: «Ci sono più pedoni uccisi oggi che da decenni».
Governors Highway Safety Association (GHSA) riporta che il numero di decessi di pedoni negli Stati Uniti ha raggiunto un livello record nel 2023, con una stima di 7.500 vittime. Si tratta di un aumento del 4,8% rispetto al 2022, è il numero più alto dal 1981 da quando la National Highway Traffic Safety Administration nel 1975 ha iniziato a raccogliere dati. Il conteggio finale potrebbe essere ancora maggiore considerando che l’Oklahoma non è stato in grado di fornire dati a causa di un problema tecnico.
Russ Martin ha affermato:
«Le morti di pedoni sono aumentate dal 2010 a causa delle infrastrutture non sicure e della prevalenza di SUV, che tendono ad essere più mortali per i pedoni rispetto alle auto più piccole».
Il rapporto della Governors Highway Safety Association (GHSA) riporta che la pandemia ha avuto un impatto devastante sulla sicurezza stradale, nonostante il calo del traffico il numero di pedoni uccisi negli Stati Uniti nel 2020 è aumentato del 21%. Il rapporto attribuisce questo aumento alla guida ad alta velocità e alla guida distratta nell’usare i cellulari, questo comportamento irresponsabile ha messo a rischio la vita di migliaia di persone che camminavano, andavano in bicicletta o usavano altri mezzi di trasporto attivi.
La pandemia è diminuita, ma i casi di guida spericolata e il numero di americani uccisi mentre camminavano non sono diminuiti. I nuovi dati, pubblicati da GHSA con il titolo “Pedestrian Traffic Fatalities by State, 2022 Preliminary Data (January – December)” mostrano che gli Stati Uniti continuano a essere in ritardo nei loro impegni per migliorare la sicurezza stradale, anche se gli esperti affermano che alcune soluzioni sono a portata di mano.

Gli Stati al di sotto della “Sun Belt” nel 2022 si sono classificati come quelli con il più alto tasso di pedoni morti
Sun Belt (dall’inglese cintura del Sole) è una regione degli Stati Uniti d’America che si estende dalla costa atlantica alla costa pacifica raggruppando gli Stati meridionali del paese: Alabama, Arizona, California, Florida, Georgia, Louisiana, Arkansas, Colorado, Utah, Mississippi, Nevada, New Messico, Texas, Carolina del Nord, Carolina del Sud.
Il New Mexico per il settimo anno consecutivo nelle stime di GHSA è stato classificato come lo Stato più pericoloso per i pedoni, anche l’Arizona e la Florida sono state collocate ai primi posti per avere alti tassi di morte di pedoni, non è un caso che tutti e tre gli Stati si trovino al di sotto della Cintura del Sole.
Russ Martin ha detto:
«Gli stati del sud tendono a vedere più morti per incidenti stradali, ma non è esattamente chiaro il motivo. Ci sono più teorie, negli stati più grandi, le comunità sono più sparse e, di conseguenza, le persone devono guidare di più per spostarsi; un’altra possibilità è che gli stati del sud abbiano un clima migliore e le persone trascorrano più tempo all’aperto. Sono solo congetture, ma penso che valga sicuramente la pena dare un’occhiata più da vicino a quello che sta succedendo in quegli Stati».

I legislatori locali possono attuare misure di moderazione del traffico
La sicurezza stradale è stata per anni una battaglia in salita negli Stati Uniti ma oggi ci sono strategie a disposizione dei legislatori per affrontare la crisi.
Peter Norton, professore all’Università della Virginia ha studiato la storia della guida in America, ha affermato:
«Le cose migliori che possiamo fare richiederanno anni, ma ci sono alcune cose che possiamo fare ora, non costano molti soldi e fanno una grande differenza».
Peter Norton ha indicato alcuni suggerimenti, ad esempio, l’implementazione di angoli acuti invece di curve arrotondate alla fine delle strade costringe i conducenti a rallentare per svoltare e quindi impedisce l’accelerazione, questa tecnica, insieme all’aggiunta di isole pedonali e grandi estensioni dei marciapiedi, è nota come “Moderazione del traffico”.
Le estensioni del marciapiede, note anche come bulb-out o neckdown, estendono il marciapiede o la linea del marciapiede nella corsia di parcheggio, riducendo la larghezza effettiva della strada. Le estensioni dei marciapiedi migliorano significativamente gli attraversamenti pedonali riducendo la distanza di attraversamento pedonale, migliorando la capacità di pedoni e automobilisti di vedersi.
Le estensioni del marciapiede posizionate a un incrocio, essenzialmente impediscono agli automobilisti di parcheggiare o di avvicinarsi a un passaggio pedonale o di bloccare una rampa del marciapiede. I veicoli a motore parcheggiati agli angoli rappresentano una minaccia per la sicurezza dei pedoni, in quanto bloccano la visuale, oscurano la visibilità dei pedoni e di altri veicoli e rendono particolarmente difficile la svolta per i veicoli di emergenza e i camion. Gli automobilisti sono incoraggiati a viaggiare più lentamente agli incroci o nelle posizioni centrali degli isolati con estensioni del marciapiede: la ridotta larghezza della strada invia un segnale visivo agli automobilisti, le velocità di svolta agli incroci sono ridotte con le estensioni del marciapiede.
Peter Norton ha affermato che anche l’installazione di telecamere per eccesso di velocità e semafori può essere efficace se funzionano correttamente. L’aggiunta di piste ciclabili può anche mantenere i conducenti più vigili sulla strada, anche l’abbassamento dei limiti di velocità è un passo importante, ma solo se applicato e utilizzato insieme ad altre misure di sicurezza. Le strade con un mix di diverse velocità dei veicoli tendono ad essere più pericolose.
Ci sono anche alcune misure locali e regionali indicate dalla GHSA che potrebbero aiutare a prevenire i decessi:
– alle Hawaii, gli agenti di polizia sono di stanza in aree che hanno visto un volume più elevato di incidenti o traffico pedonale per fare attenzione alla guida spericolata;
– in Idaho, l’ufficio statale per la sicurezza autostradale ha attivato il programma “walk audits”: i cittadini sono coinvolti per identificare i problemi di sicurezza sulla strada. È una valutazione della qualità e della sicurezza di un’area per i pedoni. Consiste nell’osservare e documentare le condizioni della strada, dei marciapiedi, delle intersezioni, dei segnali e degli altri elementi che influenzano la camminabilità urbana. I funzionari locali utilizzano quindi i risultati per migliorare la pedonabilità dei quartieri e ridurre il numero di morti e feriti tra i pedoni.

,

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →