Bayer Leverkusen – Roma 4-4

Inizio shock – Neanche il tempo di prendere le misure per la Roma, che già va sotto: un rigore che definire dubbio è essere generosi con l’arbitro Kassai, fissa il risultato sull’1-0 al quarto di gioco. Firma Hernandez, autore anche del secondo gol al minuto 19: Digne perde un pallone sanguinoso sulla propria trequarti e la difesa giallorossa è lenta a salire per lasciare l’attaccante messicano in fuorigioco (vero Rüdiger?). Il Chicharito riceve e si fa chiudere lo specchio da Szczesny, che però gli ribatte addosso: a quel punto è troppo facile siglare la doppietta per l’esperto ex-United.

Rüdiger perché non hai messo Hernandez in fuorigioco?

 Rüdiger a Roma per imparare
Bayer Leverkusen-Roma 4-4 – Dai musi lunghi sui volti dei romanisti al minuto 19’, quando il ‘Chicharito’ Hernandez sigla il 2-0 dopo aver firmato anche l’iniziale vantaggio su rigore, alle espressioni di gioia a go-go: una Roma ‘Magica’ per davvero si rialza in piedi, mantiene la calma, tira fuori gli attributi e spezzetta le ‘Aspirine’, la dose di gol subiti è già eccessiva. De Rossi, con la fascia di capitano al braccio, mette a segno una doppietta in men che non si dica. L’intervallo in parità si affronta sicuramente meglio. E infatti l’assedio prosegue nella ripresa: Pjanic si conferma un cecchino sulle punizioni dal limite e porta i capitolini in vantaggio, poi Iago Falque – subentrato a uno spento Salah – capitalizza al meglio una grande iniziativa di Gervinho. Tutto finito? Macché. Kampl all’84’ trova un gol pazzesco dalla destra, subito dopo entra Dzeko e all’86’ Mehmedi trova l’insperato pareggio.

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento