Mi ha chiamato un mio conoscente di Reggio Emila, consigliere comunale che conosce molto bene la città di Fort Worth, per mettermi al corrente della rapina maldestra che un tale ha compiuto ieri. Il mio amico di Reggio Emilia si è trasferito da alcuni mesi a Forth Worth per partecipare a dei convegni di studio sulla pena di morte. Infatti, Reggio Emilia da molti anni ha programmi di scambi culturali con la città Texana. Sono più di 17 anni che le due città sono gemellate, anche se nel corso degli anni, per differenti opinioni sulla pena di morte, si è rischiato di rompere ogni rapporto. Questo mio amico di Reggio Emilia, che ho conosciuto qualche anno fa mentre mi trovavo da quelle parti per una vacanza, è stato il primo ad informarmi su quanto è accaduto ieri a Forth Work. Mi ha parlato di un rapinatore solitario che si è introdotto nella Filiale della Wells Fargo Bank e con il classico: “questa non è una rapina, diritto allo studio e alla laurea, fermi tutti”, scandito in perfetto italiano, si era portato via tanti dollari. Gli ho risposto che quello slogan della rapina era utilizzato nelle manifestazioni universitarie alla Sapienza che io avevo avuto modo di ascoltare qualche anno fa proprio in una manifestazione di protesta a Roma. Avevo appena terminato di raccontargli questo particolare che lui dall’altro capo del telefono mi diceva, quasi urlando, che mi aveva telefonato anche per dirmi che nelle vicinanze della Banca aveva trovato un

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

0 thoughts on “

  1. Sarei curiosa di sapere chi ti ha consigliato una vacanza dalle parti di Reggio Emilia… :O Qui ci sono solo fabbriche di piastrelle e inquinamento. E si schiatta dal caldo. Non venite!!!! 😉

  2. x daffodil, ma come, proprio adesso che hanno organizzato una torpedone di 40/80enni in gita di piacere per “non pensare”, tu me li smonti in questo modo?

  3. Beh allora se è per quello ci aggiungo anche le zanzare. Ne abbiamo di quelle grosse come criceti che ti succhiano anche gli ultimi neuroni rimasti nella scatola cranica. Dirotta il torpedone!
    Che i gitanti vadano a “non pensare” da un’altra parte! 😉

  4. ciao pattt!! ebbene si… il post laurea e la vacanzemi stanno facendo trascurare gli amici… mi perdoni??? adesso parto per le vacanze! a presto! ale

  5. Certo che ti perdono Ale, anzi passo subito a salutarti sul tuo Blog prima che parti per le vacanze, un baciotto*

  6. Vedrai che tra beve dopo la legge sul falso in bilancio…. cirami ….et cetera riformano l’università….. e tutto sarà deregulation

  7. Raffaele l’andazzo è questo, dove possono deregulationare, stai tranquillo che lo fanno con la facoltà della legge :D)

Lascia un commento