Imprenditore svedese compra i diritti del refuso covfefe, apparso in un tweet di Donald Trump

Il Presidente Donald Trump ha creato la misteriosa parola “covfefe“, un imprenditore svedese ora possiede uno dei termini più twittati sul social media.
Per Holknekt, cinquantasettenne stilista e imprenditore, intervistato da AFP, ha detto:
«Ho acquisito i diritti commerciali esclusivi per il termine “covfefe” in tutta Europa. E’ la parola più usata nel mondo. Mi sorprende che nessuno abbia pensato di depositare il marchio».
Ora commercialmente qualsiasi azienda che vuole usare “covfefe” dovrà chiedere il permesso a Per Holknekt. Ha speso 3.600 corone svedesi (370 euro), per registrare il nome con il brevetto svedese rilasciato dallo Swedish Patent and Registration Office di Stoccolma. Ci vorranno otto settimane per portare a termine la procedura di registrazione.

L’antefatto
Donald Trump il 30 maggio 2017 ha scritto su Twitter la parola in una frase incompleta: “Despite the constant negative press covfefe“. Il tweet è rimasto online per più di cinque ore, scatenando lo sghignazzo globale su internet, ma anche le critiche al team di comunicazione di Trump, in ritardo a controllare la messaggistica della Casa Bianca.

covfefe Trump
Per Holknekt ha spiegato, l’arcano:
«E’ facile capire che Donald Trump, voleva scrivere la frase: Nonostante la costante negativa copertura della stampa.
Press Coverage” (copertura della stampa), nel tweet si è trasformato in “Press Covfefe“, refuso divertente che posso sfruttare, insieme a 32 altri marchi che già possiedo. Ho depositato il marchio del termine Covfefe per coprire attività che riguardano la pasticceria, pubblicità, comunicazione e caffè».

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento