Il “sole artificiale” raggiunge i 100 milioni di gradi Celsius

L’Istituto di Fisica del Plasma, affiliato all’Accademia cinese delle scienze, ha annunciato che il suo “sole artificiale” ha raggiunto una temperatura chiave di 100 milioni di gradi Celsius.
Il superconduttore sperimentale avanzato Tokamak (East) è un reattore sperimentale a fusione costruito presso l’Istituto di Fisica del Plasma di Hefei, in Cina, per conto dell’Accademia Cinese delle Scienze. Il tokamak è il primo dispositivo di questa tipologia al mondo a utilizzare alcuni tipi di magneti superconduttori ed è stato costruito impegnando una spesa inferiore al costo di dispositivi comparabili in altre parti del mondo.
Il dispositivo è una versione avanzata del tokamak di produzione sovietica: un dispositivo che applica un campo magnetico veramente potente per confinare il plasma a forma di ciambella calda (uno stato gassoso, carico di materia) e impedire che tocchi il suo contenitore. I tokamak sono considerati la nostra migliore speranza per la progettazione e la costruzione di reattori a fusione nucleare, che – facendo scoppiare insieme particelle per formare particelle più grandi sotto pressione e calore astronomici – potrebbero rilasciare quantità colossali di energia.
Sostenere la fusione nucleare potrebbe fornire una fonte illimitata di energia pulita, con fisici e ingegneri che hanno lavorato per decenni per una fusione nucleare pratica, usando campi magnetici per stabilizzare le ciambelle calde di plasma. Tuttavia, sostenere un calore e una pressione così estrema è un compito molto impegnativo, inducendo i fisici a scherzare sul fatto che la fusione nucleare è “sempre a 50 anni di distanza”.
L’Istituto di Fisica del Plasma ha annunciato che il dispositivo ha raggiunto e mantenuto per dieci secondi una temperatura di 100 milioni di gradi Celsius e una potenza termica di 100Mw. Tale temperatura è più di sei volte più calda del nucleo del Sole, che sfrigola a circa 15 milioni di gradi Celsius.
Il risultato è così rilevante perché 100 milioni di gradi Celsius è la temperatura minima stimata che i fisici ritengono necessaria per ottenere una fusione nucleare autosufficiente sulla Terra.
La fusione nucleare è probabilmente il modo migliore per gli esseri umani di ottenere energia. In termini di materie prime, il deuterio e il trizio necessari per la fusione nucleare sono quasi inesauribili nell’oceano. Inoltre, la fusione nucleare non produce scorie radioattive, quindi è veramente rispettosa dell’ambiente.
La Cina è il primo paese al mondo che ha progettato e costruito indipendentemente il superconduttore sperimentale avanzato Tokamak (East). La struttura costruita nel 2006 è alta 11 metri, con un diametro di 8 metri e un peso di 400 tonnellate.

,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →