Formula 1 – Evoluzione dell’arte del pit-stop dalle martellate del 1950 a oggi (video)

Il pit-stop quando il campionato del mondo di F1 è iniziato nel 1950 era piuttosto disorganizzato, poi quando lo sport è diventato più professionale e le macchine più avanzate, l’importanza di un pit-stop è diventata sempre più cruciale.

Dopo aver visto il pit-stop di Indianapolis del 1950 con un meccanico prendere a martellate il blocco ruote, confrontato con quello super tecnologico del 2013 a Melbourne, vedi qui i più famosi pit-stop che hanno segnato nella storia l’evoluzione del pit-stop.
Storicamente, i rifornimenti di carburante al pit-stop furono ideati nel 1982, vietati dal 1984, nuovamente reintrodotti nel 1994 e messi al bando alla fine della stagione 2009.
La scuderia Benetton l’anno prima della reintroduzione di rifornimenti, ha fatto registrare l’incredibile record di soli 3,2 secondi per un cambio gomme, il più veloce in assoluto. Il pilota che ha beneficiato di questa super prestazione da parte dei suoi meccanici è stato Riccardo Patrese in Belgio.

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento