Gli scienziati hanno creato una super colla rubando l’idea dalle cozze (video)

E’ noto che anche la più forte colla artificiale è completamente inutile quando si tenta di utilizzarla sott’acqua, ma quando si tratta di molluschi in qualche modo sono in grado di attaccarsi agli scogli per scoraggiare i predatori dal cercare di portarli via. La natura chiaramente ha già capito come creare la colla che lavora sott’acqua, i ricercatori ora potrebbero aver scoperto il segreto.
I ricercatori in un recente documento pubblicato sulla rivista Applied Materials and Interfaces, hanno presentato una nuova colla “biomimetica“, ispirata dalla constatazione che i molluschi come le cozze si attaccano incredibilmente bene agli scogli, nonostante l’infrangere delle onde del mare per cercare di annullare i loro sforzi.
I ricercatori hanno scoperto che le cozze sono in grado di aderire alle superfici, anche sotto l’acqua, utilizzando piccoli peli coperti da un collante naturale che contiene proteine ricche di aminoacidi, chiamate dopa. I ricercatori dopo aver “legato” questi aminoacidi con altre proteine di cozza, hanno creato un polimero artificiale, diventato la più forte colla subacquea mai creata.

I test sorprendentemente, hanno evidenziato che il nuovo adesivo, noto chimicamente come poli (catecolo-stirene), è 17 volte più forte rispetto ai collanti naturali utilizzati dalle cozze. I ricercatori ritengono che le cozze in modo naturale limitino la forza dei loro adesivi per liberarsi facilmente dalla presa senza danneggiarsi, quando è il momento di trasferirsi o sfuggire ai predatori.
La super colla a base di mitili, in futuro potrebbe portare a nuovi impieghi per produrre in particolare mezzi, o strutture, a continuo contatto con l’acqua, oppure potrebbe essere utilizzata in modo semplice per riparazioni temporanee o permanenti della carena, visto la difficoltà di procedere con le saldature subacquee.