Eurovision Song Contest 2014: Conchita Wurst la transessuale barbuta è arrivata in finale (video)

Conchita Wurst transessuale rappresenta l’Austria all’Eurovision Song Contest 2014 è oggetto di una forte polemica mediatica per la sua controversa partecipazione all’evento musicale. Conchita Wurst, nome d’arte di Tom Neuwirth, cantante austriaca, è protagonista di critiche impietose che la vedono bersaglio di pagine Facebook, campagne e petizioni che non sono riuscite a ostacolare la sua presenza sul palco di Copenhagen. L’artista, che ama giocare con la propria sessualità vestendo al femminile ma esibendo una folta barba (vedi foto), è stata presa di mira con particolare accanimento da un gruppo di genitori russi, che con una petizione (forte di 15.000 firme) hanno tentato d’impedirne la partecipazione al contest. La presenza dell’artista sul palco di Copenaghen, tuttavia, dimostra ancora una volta l’apertura dell’Europa sul tema dei diritti civili, a dispetto di critiche e pregiudizi.

Intervista a Conchita Wurst
Quali sono i punti salienti della tua carriera precedente?
Beh, sono apparso nel 2011 per la prima volta come Conchita sul talent show austriaco “Die große Chance”. Nel 2012 ho partecipato alle finali nazionali dell’Eurovisione, sono arrivato secondo. Ho avuto la possibilità di incontrare persone fantastiche come Stefan Raab, Brendan O’Connor e Jean Paul Gaultier quando ho iniziato la mia carriera come cantante e animatore. Nel 2013 per la prima volta sono apparso sulla TV tedesca in uno spettacolo chiamato “Wild Girls” realizzato in Africa. E poi, naturalmente, quest’anno il più grande traguardo è l‘Eurovision Song Contest, ho la possibilità di incontrare i miei fans in tutta Europa.

Che cosa ha di speciale la tua partecipazione?
Per me la cosa più speciale è onorare l’Austria per la sua tolleranza e accettazione, io sono felice di essere presente per dare voce al loro pensiero, mi rende orgoglioso. Vogliamo vivere in una società senza odio e discriminazione, ognuno dei concorrenti dovrebbe avere la stessa mentalità.

Che cosa vuoi ottenere con la tua voce?
Come cantante è la cosa più grande finora. Ho molta voglia di raggiungere un buon posto nella classifica per il mio paese e per me stesso, voglio essere orgoglioso della mia prestazione. Perché io sono il mio peggior critico. Oltre a questo, spero davvero che avrò la possibilità di cambiare alcune menti in tutta Europa. Voglio dimostrare che non facendo male a nessuno, puoi guardare quello che vuoi e ognuno deve avere il diritto di vivere la propria vita come preferisce.

Da dove prendi l’ispirazione?
Da tante persone e situazioni intorno a me. Dai miei genitori, da mia nonna, i miei amici. Io sono una persona concentrata sulle cose buone della vita e questa è la cosa più stimolante.

Qual è il tuo messaggio per i tuoi fan?
Beh, prima di tutto io sono così grata per il privilegio di vivere la vita che faccio. Ciò è possibile perché ci sono persone che si prendono cura di quello che faccio. Grazie mille per questo. E poi, ci tengo a convincerli di essere la migliore versione di se stessi, piuttosto che una brutta copia di qualcun altro! Puoi fare quello che vuoi se non fai male a nessuno.

Qual è il tuo rapporto personale con l’Eurovision Song Contest?
Ho guardato il Song Contest con la mia mamma. Ho sempre voluto essere su questo palco, ora è il mio turno, sono felice e grato per quest’opportunità.

, , , ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento