Ecco le incredibili macchine F1 di cartone costruite dall’ingegnere meccanico Paul Bischof (video)

Paul Bischof è uno studente in ingegneria meccanica presso il Politecnico di Graz in Austria, ora lavora al Red Bull Technology come ingegnere composite design.
Paul Bischof è senza dubbio un giovane molto creativo, utilizza la carta per costruire realistici modellini di macchine di Formula 1. I suoi lavori hanno impressionato il team di Red Bull Racing, tanto che hanno deciso di inserirlo nella loro squadra (clicca l’immagine per vedere altre macchine di carta che ha permesso a un giovane ingegnere di percorrere la sua strada fino a raggiungere la sommità della Formula 1).

Ferrari modello in carta di Paul Bishof - clicca l'immagine per vedere altre macchine
Paul Bischof (vedi pagina Facebook) ha detto:
«Il mio hobby è creare modelli in scala 1:10 di vettura di F1. L’intero modello è costruito con carta e cartoncino, ad eccezione dei parabrezza e sospensioni (sono realizzati utilizzando rispettivamente plastica e filo di acciaio) e le cinture di sicurezza fatte con il nastro per confezionare i regali. Per costruire una macchina impiego quasi 700 ore, utilizzo circa 3.500-5.000 forme di carta sagomate a mano. Tra studi e altro mi tiene occupato per quattro, otto mesi.

Ho iniziato la costruzione di modellini di carta quando avevo dodici anni, la prima macchina l’ho fatta a sette anni. Il modellino che ha attirato l’attenzione di Red Bull Racing è stato la vettura Red Bull RB7 di Sebastien Vettel: la sua lunghezza  è di 491 millimetri, il peso è di 400 grammi.
Potete dare un’occhiata sul mio lavoro e magari vedere come un giovane ingegnere ha percorso la sua strada fino alla sommità della Formula 1».
Paul Bischof ormai è diventato un nome famoso nel mondo delle corse di F1, la sua prima intervista  lo scorso agosto è stata pubblicata nella rivista F1 Racing.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...