Luna park, ecco perché è difficile afferrare il peluche con le pinze, le macchine sono truccate (video)

La maggior parte delle persone ha un amore-odio nei confronti delle “macchine artiglio“, in genere sono traboccanti di animali di peluche, di volta in volta anche di alcuni utilissimi gadget, manovrare l’artiglio sembra facile ma, il più delle volte, porta a frustrazione senza fine perché l’abilità di manovra non garantisce il successo di prelevare l’oggetto desiderato. In breve, le macchine artiglio sono truccate.
Vox recentemente ha analizzato il software che alimenta le macchine artiglio, ecco cosa ha scoperto:
– ci sono una serie d’impostazioni regolabili che può influenzare la forza della presa delle pinze e per quanto tempo detta impugnatura terrà con la massima potenza;
– le impostazioni possono essere modificate per volere del proprietario;
– sulle macchine più recenti, i proprietari possono modificare le impostazioni del gioco direttamente tramite il loro smartphone.
Vox come esempio rappresentativo ha evidenziato il seguente trafiletto riportato sul manuale d’istruzione delle macchine artiglio:
«Il risultato di gestione è facile, basta inserire il valore del gettone, il valore medio della merce, e il livello di profitto. La macchina calcola automaticamente quando inviare piena forza per l’artiglio».

Cosa c’è di più? Alcuni algoritmi delle macchine artiglio hanno una variabile d’abilità chiamata “dropping skill“, essenzialmente consente agli operatori di programmare la macchina artiglio per lasciar cadere “‘accidentalmente” un premio all’ultimo secondo, dando agli utenti la sensazione di essere stati molto vicino alla vittoria.
Il video sottolinea che le macchine artiglio hanno poco a che fare con l’abilità, funzionano con lo stesso criterio delle slot machine. E’ interessante notare che il governo federale americano nel 1950 ha classificato le macchine artiglio come dispositivi di gioco d’azzardo e proibito il loro trasporto attraverso i confini di stato.

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento