E’ visibile un grande asteroide, il 19 aprile passerà a una distanza molto ravvicinata dalla Terra

Il 19 aprile 2017 un asteroide abbastanza grande, denominato 2104 JO25, scoperto quasi tre anni fa, passerà dalla Terra a una distanza molto ravvicinata ma sicura. Ciò significa che anche i non astronomi con semplici binocoli avranno una buona probabilità di vedere l’asteroide nel cielo notturno.

Passaggio dell’asteroide 2104 JO25
L’asteroide è stato scoperto nel maggio 2014 dagli astronomi del Catalina Sky Survey vicino a Tucson, in Arizona, come parte del programma della Nasa per le osservazioni vicine alla Terra. La Nasa ha stimato che l’asteroide in termini di dimensioni misura circa 650 metri, ha una superficie due volte più riflettente della Luna.
L’asteroide 2104 JO25 è stato misurato dall’osservatorio Neowise della NASA (Neo indica un oggetto vicino alla Terra). Le misurazioni contemporanee di missione Neowise della Nasa, hanno reso noto da qualche tempo la sua traiettoria, dal nostro pianeta passerà a una distanza di sicurezza di circa 1,8 milioni di km, quasi 5 volte la distanza lunare dalla Terra, il passaggio è considerato come un incontro ravvicinato con un asteroide di queste dimensioni.
L’asteroide si avvicinerà alla Terra dalla direzione del Sole, dopo il 19 aprile diventerà più visibile nel cielo notturno per una o due notti a magnitudine +11,0 potrà essere osservato con piccoli telescopi ottici prima del suo veloce allontanamento dalla Terra.
L’avvicinamento dell’asteroide inizierà il 19 aprile alle ore 07:00 CDT (Central Daylight Time, ora legale nella zona centrale americana), attraverso l’Africa e in Europa, a circa magnitudine +11,0 lungo il confine dell‘Orsa Minore-Draco. Gli osservatori del Nord America saranno in grado di osservarlo in direzione ovest attraverso la Costellazione Chioma di Berenice, sarà meno luminoso tra le magnitudini 10,8 e 11,0.

Studiare l’asteroide 2014 JO25
Gli astronomi di tutto il mondo avranno una grande opportunità di studiare l’asteroide sul suo massimo avvicinamento, il Radar Sistema Solare Goldstone della NASA in California e quello del National Science Foundation Osservatorio di Arecibo a Puerto Rico hanno programmato di compiere osservazioni radar asteroide 2014 JO25. I risultati delle osservazioni astronomiche saranno importanti perché potrebbero rivelare ravvicinati dettagli della superficie dell’asteroide.
Tra gli oggetti celesti da osservare nel 2017 c’è anche la Cometa C/2015 Er61 Pan-Starrs, proprio il 19 aprile 2017 farà il suo massimo avvicinamento alla Terra, passerà a una distanza molto sicura di 175 milioni di chilometri. Era una debole sfera nel cielo quando è stata scoperta nel 2015 con il telescopio situato sulla sommità dell’Haleakala nelle Hawaii. Recentemente la cometa dopo la sua esplosione è molto luminosa nel cielo, visibile all’alba con un piccolo binocolo o telescopio.
Assicurati di vedere l’asteroide 2014 JO25, la prossima occasione per osservare questo tipo di fenomeno sarà nel 2027, quando la cometa 1999 AN10 sfreccerà dalla Terra a una sola distanza lunare, circa 380.000 chilometri.