Strane tradizioni di Capodanno da tutto il mondo

Felice Anno Nuovo. E’ sempre affascinante imparare qualcosa su come altri luoghi e culture celebrano i giorni speciali. Il Capodanno è celebrato in molte parti del mondo, sebbene abbia molti nomi diversi.
I fuochi d’artificio sono un modo comune per festeggiare l’arrivo del nuovo anno in molti paesi in tutto il mondo. I festival e le celebrazioni includono anche canti, balli e, naturalmente, ottimo cibo.
Ecco alcune cose divertenti e bizzarre che le persone fanno in tutto il mondo per dire addio al vecchio anno e salutare il nuovo anno:
– in Australia, le persone corrono per le strade percuotendo pentole e padelle;
– in Danimarca, frantumano piatti vecchi contro le porte di casa di amici e familiari;
– in Equador nella speranza di avere fortuna, bruciano giganteschi spaventapasseri fatti di carta insieme a fotografie dell’anno passato;
– in alcuni paesi sudamericani, molti credono che il destino nel nuovo anno sia determinato dal colore della biancheria che indossano quella notte: rosso, porterà amore; giallo, ricchezza; bianco, la pace;
– in Perù, c’è un festival in un piccolo villaggio chiamato Takanakuy Festival, dove alla fine dell’anno, le persone per sistemare le loro divergenze affrontano i rivali in combattimento prendendosi a pugni, in modo che possano iniziare l’anno nuovo senza rancore;
– in Argentina allo scoccare della mezzanotte un modo semplice per iniziare il nuovo anno con “il piede giusto” è fare il primo passo con il piede destro;
– in Romania, la gente per augurarsi buona fortuna alcune monete nel fiume;
– in Svizzera lasciano cadere il gelato sul pavimento;
– la gente a Porto Rico per scacciare gli spiriti malvagi getta secchi d’acqua fuori dalla finestra;
– in Turchia, lanciano i melograni in strada, più se ne rompe, maggiore fortuna arriverà;
– in Belgio, anche il bestiame entra nello spirito benaugurante della festa, è decorato e fatto sfilare in città suonando le campane;
– in Columbia camminare con la valigia vuota, è di buon augurio per fare tanti viaggi nel nuovo anno;
– in Bolivia e altri paesi, piace nascondere una moneta nei dolci, per augurare buona fortuna al ricevente;
– in Spagna, riuscire a mangiare 12 chicchi d’uva al ritmo di ogni rintocco della campana della chiesa a mezzanotte è segno di buona fortuna e prosperità per ogni mese del nuovo anno;
– In Finlandia, per prevedere cosa accadrà nell’anno nuovo, le persone dopo aver gettato stagno fuso in un secchio d’acqua, interpretano le forme che si vengono a creare;
– nelle Filippine, accendono tutte le luci per allontanare gli spiriti maligni. Indossano anche oggetti sferici, poiché tutto ciò che è considerato tondo porta fortuna e prosperità nel nuovo anno;
– in Giappone i templi buddisti suonano le campane per un totale di 108 rintocchi a simboleggiare i 108 peccati originali nella fede buddista, in modo da allontanare i 108 desideri mondani racchiusi nei sentimenti di ogni cittadino giapponese. I giapponesi credono che il suono delle campane possa perdonare i loro peccati compiuti nel corso dell’anno precedente. Dopo aver finito di suonare le campane, si festeggia con un banchetto a base di soba;
– in Brasile, tutti indossano indumenti bianchi per spaventare gli spiriti maligni.

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →