Ecco quello che si vede in una semplice goccia di acqua di mare ingrandita 25 volte (foto)

L’immagine sulla microfauna marina pubblicata dal National Geographic Magazine nel 2007 è abbastanza impressionante,  è stata scattata nel 2006 dal fotografo David Liittschwager ha vinto il World Press Photo of the Year nel 2006 (clicca la foto per vedere maggiori dettagli)!

Ingrandimento goccia di acqua di mare
David Liittschwager è un fotografo freelance, vive a San Francisco da 21 anni, tra il 1983 e il 1986, ha lavorato come assistente di Richard Avedon a New York City. Ha continuato a lavorare nella pubblicità per un certo numero di anni prima di indirizzare le sue abilità per la ritrattistica, in particolare su argomenti di storia naturale.
Liittschwager ora collabora con il National Geographic, Scientific American, Audubon e altre riviste. Un progetto recente, “One Cubic Foot” (Un piede cubico vuole evidenziare quanti organismi può trovarsi in un cubo di terra o di mare), entro la fine dell’anno sarà pubblicato come un grande libro dall’University of Chicago Press.
David Liittschwager in precedenza nel 2002 per la California Academy of Sciences ha prodotto Skulls and X-Ray Ichthyology (Teschi e Raggi X Ittiologia: struttura dei pesci); nel 2008 ha collaborato con Alice Waters sul libro Edible Schoolyard; nel 2011 è stato incaricato di organizzare la mostra per la terza edizione di Art / Act al David Brower Center di Berkeley, in California. 
W.S. Di Piero (poeta, traduttore, saggista, e educatore), ha descritto il lavoro di Liittschwager:
«In un piede cubico ha creato un archivio pittorico della biodiversità del pianeta. L’archivio contiene centinaia di specie, dalle più piccole creature marine, a uccelli e mammiferi. Lo scopo fondamentale del suo progetto, la sua maggiore ambizione è di indagare la bontà dell’ordine naturale. In altre parole vuole mettere l’infinito in una boccetta d’inchiostro per mostrarci cosa c’è. La varietà stupisce. Il piede cubico Arbusteto, per esempio, contiene millimetrici insetti, insieme a venticinque specie di piante di fioritura. L’intensità della sua indagine e l’ampiezza della sua curiosità si traducono in una particolareggiata e riassuntiva testimonianza all’apparente infinita varietà della specie».
David Liittschwager mostra il suo lavoro in tutto il mondo in manifestazioni di opere d’arte e storia naturale. Le sue fotografie sono state esposte in molti musei, dall’American Museum of Natural History a New York City, al National Academy of Sciences di Washington, DC, a quello dell’Honolulu Academy of Art nelle Hawaii, alla California Academy of Sciences di San Francisco. 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...