Il contatore della vergogna in tempo reale registrare i profughi morti in mare (foto)

Ada Colau sindaco di Barcellona è la prima donna in città a tenere la sua posizione di attivista politica, secondo Dazed, lei è abbastanza rivoluzionaria, appena in carica ha tagliato il suo stipendio annuo da 140.000 a 35.000 €.
Recentemente a Barcellona vicino a una delle sue famose spiagge ha presentato un monumento formato da un grande contatore digitale che traccia il numero di profughi che muoiono nel Mediterraneoad alcuni bagnanti in spiaggia ha detto:
«Abbiamo inaugurato questo contatore della vergogna, aggiornerà in tempo reale tutte le vittime annegate nel Mediterraneo. Siamo qui per guardare il Mediterraneo in faccia e vedere questo numero – 3.034 – riferito a persone che sono annegate perché non hanno ricevuto un passaggio sicuro».
Il monumento è costituito da un pilastro rettangolare di grandi dimensioni in metallo con un contatore digitale con sopra la scritta “Questo non è solo un numero, si tratta di persone“.
Il contatore ha preso il via con il numero 3.034, l’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (OIM) ha detto che è il numero di migranti e rifugiati che nel 2016 sono morti cercando di attraversare il Mediterraneo per raggiungere l’Europa. Il tasso di mortalità di quest’anno è superiore a quello dello stesso periodo nel 2015, uno dei motivi per il più alto numero di morti di quest’anno è una serie di naufragi che hanno coinvolto imbarcazioni più grandi che hanno trasportato diverse centinaia di persone, piuttosto che i tipici gommoni che portano al massimo 100 migranti.
I siriani in fuga dalla brutale guerra del paese ancora una volta hanno costituito il più grande gruppo di persone ad aver rischiato la vita attraversando il mare pericoloso, seguiti da afghani e iracheni.

 

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento