Ecco come seguire in diretta l’atterraggio su Marte della sonda spaziale InSight della NASA

Mars InSight atterraggio in diretta online
La NASA lunedì 26 novembre 2018 trasmetterà in diretta online l’atterraggio di Mars InSight, l’appuntamento su NASA Live e NASA JPL Live è fissato per le ore 20:00 con interviste e commenti che precederanno l’atterraggio previsto alle ore 21:00. La copertura dell’evento seguirà con approfondimenti e una conferenza stampa in programma per le ore 23:00.

La sonda spaziale Mars InSight della NASA ha quasi completato il suo viaggio di 300 milioni di chilometri, si sta preparando per un atterraggio su Marte previsto per lunedì 26 novembre 2018 alle ore 21:00.
Mars InSight in caso di successo diventerebbe il primo robot statunitense ad atterrare su Marte da quando il rover Curiosity è arrivato lì nel 2012. A differenza di altre navicelle inviate su Marte, questa missione non è stata progettata per cercare segni di vita, piuttosto per indagare l’interno del pianeta alla ricerca d’indizi su come alcuni pianeti, tra cui la Terra, si sono formati circa 4 miliardi di anni fa.
Gli Stati Uniti sono l’unico paese ad aver atterrato con successo veicoli spaziali su Marte, ma un atterraggio senza problemi non è per niente garantito. Mars InSight entrerà nell’atmosfera del pianeta a una velocità vertiginosa di circa 19.800 km/h, l’attrito riscalderà la sonda spaziale fino a circa 1.500 °C. Il paracadute insieme ai retro razzi agiranno per rallentarlo a sufficienza per un atterraggio morbido  sulla Elysium Planitia, una regione pianeggiante vicino all’equatore del pianeta.
L’atterraggio di Mars InSigh sarà diverso da alcuni dei precedenti atterraggi dei rover, prevedevano una struttura a sfera rimbalzante con i rover al riparo all’interno. Il rover Curiosity è atterrato con l’aiuto del cosiddetto sistema “Sky Crane”, ideato per far compiere un “atterraggio morbido” del rover sulla superficie, il culmine della discesa è chiamato sette minuti di terrore.

Dettagli
Mars InSight è stata lanciata lo scorso 5 maggio, sarà la prima sonda spaziale a perforare l’interno profondo del Pianeta Rosso, gli scienziati sperano che i dati raccolti possano fornire indizi su come si è formato il pianeta roccioso. Le informazioni raccolte potrebbero persino far luce su come si è evoluto il nostro pianeta d’origine e altri nel nostro sistema solare. La NASA in una scheda della missione ha detto:
«Mars InSight affronterà una questione fondamentale della scienza del sistema solare, non solo questioni specifiche su un singolo pianeta. Studiando Marte, illuminerà la prima evoluzione dei pianeti rocciosi, inclusa la Terra».
Mars InSight è seguito da due navicelle in miniatura, note come Mars Cube One, non atterreranno su Marte, serviranno come stazioni di trasmissione dati per inviare agli scienziati sulla Terra le informazioni raccolte da Mars InSight. Le due navicelle spaziali sono i primi CubeSat (categoria di satelliti ultra-piccoli), ad andare nello spazio profondo.
La missione Mars InSight non è un’esclusiva della NASA, diverse istituzioni europee hanno contribuito al suo carico utile, tra cui il Centre National d’Études Spatiales (CNES) e il German Aerospace Center (DLR).

, ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →