Vita a rischio: otto sintomi che non devono essere ignorati

Ecco una veloce descrizione di otto sintomi che è bene non sottovalutare per non rischiare la vita

1. Forte mal di testa
Un forte e improvviso mal di testa – il peggiore mal di testa della vostra vita – potrebbe essere un mal di testa cronico sinusale, ma potrebbe anche essere un aneurisma cerebrale.
La  rigidità e blocco del collo, può indicare un problema di meningite, per evitare danni permanenti è opportuno recarsi immediatamente al pronto soccorso.

2. Dolore al petto, braccia, schiena, collo o mascella
Il più comune sintomo d’attacco di cuore tra gli uomini è il dolore toracico, spesso descritto come una pesantezza o una sensazione di bruciore. La sensazione di solito inizia al centro del petto e può o non può irradiarsi ad altre zone del corpo. Il dolore può andare via e poi tornare, o può essere continuo.
Il dolore di un attacco di cuore, a volte non si verifica nel petto. In alcuni casi può manifestarsi con un fastidio o dolore in una o entrambe le braccia, alla schiena, al collo, alla mandibola, o anche allo stomaco. Le donne durante un attacco di cuore, più degli uomini sono propense a provare dolore alla mascella o alla schiena.
In alcuni casi può essere difficile stabilire se il disagio è legato ad un attacco di cuore o a qualcosa di completamente diverso. E’ opportuno chiamare il 118 quando il dolore si è manifesta to improvvisamente con la presenza d’altri sintomi.

3. Lampi di luce
La sensazione improvvisa di luci lampeggianti può indicare il distacco della retina. L’immediato aiuto medico è importante perché può prevenire la perdita permanente della vista.

4. Dolore nella parte inferiore della schiena o tra le scapole
Il dolore spesso può dipendere dall’artrite, ciò non esclude altre possibilità che possono includere un attacco di cuore, problemi addominali, o dissezione aortica. La dissezione aortica è la rottura della parete interna dell’aorta, spesso è descritta come lacerazione o strappo.
Le persone rischiano la dissezione aortica per problemi legati al fumo, alla pressione alta, alla cattiva circolazione sanguigna e al diabete.

5. Insolito mal di stomaco
Il sintomo principale dell’appendicite che spesso è difficile da descrivere è un dolore addominale accompagnato da inappetenza, nausea, vomito, stitichezza o diarrea, incapacità di espellere gas, qualche linea di febbre e gonfiore addominale.
Il dolore non sempre si manifesta intensamente, è un dolore che segnala che qualcosa non va. Se il dolore alla pancia non va via dopo quattro ore, chiamare il medico. Se il dolore è molto forte, chiamare immediatamente il medico.

6. Perdita della vista o della parola e  debolezza improvvisa
Sapete quali sono i segni premonitori di un ictus? Improvvisa debolezza o intorpidimento su un lato del corpo; buio improvviso, offuscamento o perdita della vista, confusione mentale, difficoltà di parola, inspiegabili vertigini o instabilità, cadute a terra, un improvviso forte mal di testa. Se si avvertono questi sintomi, non bisogna perdere tempo, ogni minuto e vitale, chiamare i soccorsi per essere trasportati in ospedale.

7. Dolore al polpaccio
Milioni di persone ogni anno sono colpiti da pericolose profonde trombosi venose  (TVP), situazione medica che indica la formazione di un coagulo in una vena profonda. E’ pericolosa, in alcuni casi, fatale perché può causare una complicanza nota come embolia polmonare.
I fattori di rischio della trombosi includono il cancro, l’obesità, l’immobilità a causa di prolungato riposo a letto o lunghi viaggi, la gravidanza, e l’età avanzata.
E’ opportuno chiamare il 118 alla presenza di dolore o anche solo di un inspiegabile gonfiore al polpaccio, soprattutto se è accompagnato da un respiro corto, dolore al petto, difficoltà respiratorie.

8. Mangiare poco e sentirsi subito sazio
E’ un motivo di preoccupazione se per più di una settimana ci si sente sazi dopo aver mangiato meno del normale. Il problema accentuato da altri sintomi come nausea, vomito, gonfiore, febbre e perdita o aumento di peso, potrebbe indicare il bruciore di stomaco e colon irritabile, come pure problemi ben più gravi come l’occlusione intestinale, blocco gastrico e cancro esofageo.

, , , , , , , , ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

1 thought on “Vita a rischio: otto sintomi che non devono essere ignorati

Lascia un commento