Vendicarsi di un sito, da oggi si può

Odiate un sito Internet, ma non potete sfogare con soddisfazione la vostra rabbia sulle sue pagine? Niente paura, in Rete c’è Netdisaster, esilarante portale sviluppato appositamente per maltrattare virtualmente qualsiasi pagina Web. Raggiungibile all’indirizzo netdisaster.com, il singolare tool per "deturpare" le url si presenta con una pagina scarna in cui l’utente deve inserire solo l’indirizzo odiato, l’arma con cui "ferirlo" e la modalità di controllo (manuale o automatica).
Nella ricca lista degli "oggetti contundenti" c’è di tutto. Si va dai classici pomodori ai colpi di pistola, dai "bisognini" di un simpatico cane che scorrazza sul monitor a un ubriaco che non riesce a trattenere il suo malessere fisico, da un neonato che scarabocchia la pagina a un dinosauro che calpesta tutto, da un attacco di vermi a un attacco bomba. C’è solo l’imbarazzo della scelta. Una volta selezionata l’arma, per iniziare l’attacco, è sufficiente scrivere l’indirizzo bersaglio nell’apposito spazio e premere "Go!". Netdisaster reindirizza l’utente sulle pagine odiate e con qualche semplice click comincia la vendetta.
Grazie a una speciale toolbar che il sito posiziona in alto alla pagina, durante i maltrattamenti, è possibile anche cambiare "metodo di tortura". Con estrema facilità, e spesso grande soddisfazione, si può così passare dall’innocente e semplice lancio di uova a un’azione più energica con tanto di motosega. Attenzione però a non accanirsi troppo. Mentre si attacca un sito con netdisaster.com, infatti, salgono anche gli accessi del portale odiato. Anche sul Web la vendetta ha il suo prezzo. (Fonte: TGcom).

Un bel divertimento, io ho maltrattato questo sito, e tu chi hai maltrattato?

, ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →