Vaccino per curare gli alcolisti, basta un drink per avere la sensazione di una terribile sbornia

La terapia genetica, sviluppata da scienziati cileni, cercherà di ridurre il desiderio di bere

I ricercatori cileni hanno annunciato lo sviluppo di un vaccino contro l'alcolismo (neutralizza un enzima che metabolizza l'alcol), dal prossimo anno potrà essere testato su esseri umani.
Juan Asenjo
, responsabile del team di ricercatori presso la Facoltà di Scienze e Matematica del Cile. Intervistato da Radio Cooperativa, ha detto:
"La terapia genetica si basa su un gruppo d’enzimi conosciuti come aldeide deidrogenasi, metabolizzano e tollerano l'alcol, Il 20 per cento della popolazione asiatica non ha quest’enzima, ciò comporta un problema di tolleranza che scoraggia il consumo d’alcol".
Il nuovo vaccino crea notevole disagio a chi è portato a bere, aumenta la nausea e la tachicardia (battito cardiaco accelerato). Grazie a queste reazioni,  il desiderio di consumare alcol calerà notevolmente".
I ricercatori hanno già testato con successo il vaccino su topi, inducendoli a dimezzare il consumo d’alcol. 
L'idea dei ricercatori cileni è  ridurre del 90-95 per cento il consumo d’alcol degli esseri umani. I ricercatori prima di avviare test sulle persone, previsti nel 2012, condurranno prove sugli animali per determinare il dosaggio corretto del vaccino.

, ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →