Utilizzo di nuovi tipi d’integratori nel calcio: è ciò che fa la differenza tra le squadre italiane e quelle straniere che corrono?

Poiché i protocolli d’allenamento a livello professionistico sono patrimonio comune di chi opera nel settore, l’utilizzo d’integratori nellosport senza doping, può fare la differenza in una competizione calcistica?
Il calcio moderno ben rappresentato da squadre come il Bayern Monaco, Atletico Madrid, ecc., è molto dinamico, con rapidi cambi di fasi offensive e difensive, passaggi di palla veloci e precisi, scatti e allunghi in massima velocità, azioni che sono espressione di alti livelli di forza distrettuale e con impegno di elevata attività metabolica anaerobica alattacida.
La prestazione presenta pertanto caratteristiche intermittenti con azioni a elevata intensità, intercalate da situazioni di recupero attivo. Da un punto di vista metabolico abbiamo l’intervento combinato di componenti aerobiche e anaerobiche in maniera alternata. E’ evidente che a certi livelli per mantenere costante il tipo intensivo di prestazione agonistica, non è sufficiente solo la preparazione fisica, ecco perché gli integratori possono davvero fare la differenza.

Utilizzo d’integratori prima dell’attività
Consigliati per affrontare attività sportive di media durata con l’obiettivo di favorire e mantenere il tono e la resistenza muscolare e ritardare la sensazione di fatica e ottimizzare il metabolismo energetico cellulare.

Utilizzo d’integratori durante l’attività
E’ un prodotto dietetico a base di carboidrati (maltodestrine, destrosio, fruttosio, in rapporto 1:1:1) con differenti velocità di assimilazione che permette un risparmio del glicogeno endogeno durante l’attività sportiva e ritarda il calo ipoglicemico consentendo un rapido recupero delle scorte energetiche. L’associazione di carboidrati con caffeina, elettroliti, vitamine del gruppo B, C ed E, beta alanina, permette di reintegrare velocemente le scorte energetiche ed elettrolitiche, contrastando le situazioni di affaticamento.

Utilizzo d’integratori dopo l’attività
Grazie all’apporto di aminoacidi ramificati, creatina e beta alanina il prodotto fornisce molti nutrienti cellulari utili per i fisiologici processi anabolici e per facilitare un rapido recupero muscolare e fisico.

Zeman, nuove accuse: “Il doping esiste ancora”, punta il dito contro i nuovi integratori
Il tecnico boemo è preoccupato da nuovi integratori che girano nel calcio: “Stanno girando dei nuovi integratori, prima arrivavano dall’America ed erano sconsigliati, adesso invece ce ne sono dei nuovi e spero che non siano nocivi. L’antidoping fatica a contenere il doping perché questi nuovi prodotti sanno nascondersi bene. Io “dopo” le mie squadre facendole correre tanto durante il ritiro e durante la settimana”.

, ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento