Uomini in burqa marciano per i diritti delle donne in Afghanistan (video)

Un gruppo di uomini afghani vestiti in burqa azzurro avvolti dalla testa ai piedi ha sfilato per le strade di Kabul per richiamare l’attenzione ai diritti delle donne. I circa venti attivisti agitavano striscioni con slogan come “Il dolore delle donne è il nostro dolore, la parità è il nostro slogan” e “Diciamo no a ogni forma di violenza“.

Il burqa integrale è diventato un simbolo di oppressione negli anni ’90 durante la mano pesante del regime talebano, quando le donne erano costrette a indossarlo in pubblico, obbligo abolito nel 2001 con l’invasione guidata dagli Stati Uniti, ma  che continua a imperversare nel paese.
I gruppi di controllo in Afghanistan avvertono che con il calo d’interesse internazionale, il paese sta cominciando a ripristinare le cattive abitudini sui progressi compiuti verso la libertà delle donne negli ultimi dieci anni. Human Rights Watch (un’organizzazione internazionale indipendente, difende i diritti delle persone in tutto il mondo), riferisce che le donne in Afghanistan sono soggette a subire un aumento di violenze e abusi.
La marcia del gruppo di uomini afghani è stata organizzata per celebrare domenica 8 marzo la Giornata Internazionale della donna.

, , ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento