Una giovane trafficante di droga sorpresa con le protesi mammarie riempite di cocaina

Una ragazza di ventotto anni è stata arrestata dalla polizia aeroportuale spagnola per il contrabbando di 1,4 chili di cocaina nascosti nel suo seno. Non nel suo reggiseno, proprio dentro il suo seno rifatto (vedi foto delle due protesi alla cocaina). La cocaina sequestrata ha un valore di mercato pari ad almeno 60.000 euro.
La ragazza era in viaggio da Bogotà (Colombia), all’aeroporto di El Prat, a Barcellona in Spagna. Ha destato sospetti quando non è riuscita a rispondere in maniera convincente alle domande della polizia di frontiera. Un’agente donna l’ha portata in una stanza per una perquisizione. A quel punto, ha notato alcune bende insanguinate sotto i seni.
La poliziotta ha chiesto notizie in merito, la ragazza ha risposto che da poco tempo si era sottoposta a un intervento di chirurgia estetica per l’ingrandimento del seno. La poliziotta non convinta ha tolto le bende, ha visto che non c’erano punti di sutura ma due ferite aperte su ogni seno. Le due sacche alla cocaina erano chiaramente visibili dall’esterno, attraverso la pelle e la carne aperta.
La ragazza è stata immediatamente trasferita al vicino ospedale, dove sono stati rimossi i due sacchetti di plastica, contenenti 1,4 kg di cocaina pura.
E’ la seconda volta negli ultimi anni che una donna è stata sorpresa a contrabbandare in questo modo: nel 2011, una modella spagnola di 33 anni è stata arrestata dalla polizia italiana mentre cercava di contrabbandare nel paese due chili e mezzo di cocaina (valore 250.000 euro), nascosti all’interno delle sue protesi al seno e glutei.

, ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento